Alice Through the Looking Glass VS L'Oréal & Urban Decay

Buonasera e ben ritrovati sul blog!
Oggi torniamo a parlare di make up con delle novità meravigliose, ovvero le proposte di L'Oréal e di Urban Decay per il sequel di Alice nel paese delle meraviglie: "Alice attraverso lo specchio".
Si è molto parlato di questo film per tre ordini di ragioni:
1. Il precedente capitolo, "Alice nel paese delle meraviglie", è stato diretto da Tim Burton (e già mi sale l'urticaria, perché un film più stupido ed irritante come quello credo di non averlo mai visto). Per questo capitolo si è quindi scelto di cambiare regista (James Bobin);
2. Oltre al regista è cambiata anche la casa di produzione: Alice attraverso lo specchio, infatti, è stato prodotto dalla Disney. Appare chiaro che [per una saga cupa, psichedelica e dai tripli/quadrupli significati reconditi, ndR] l'aver affidato questo film alla Disney avrebbe portato ad una visione molto più edulcorata della storia. E INFATTI;
3. Per i punti 1 e 2 e aggiungendo anche che questo film non c'entra una mazza con il libro di Carroll, questa pellicola - che sta comunque avendo un ottimo successo al botteghino - sembra essere un colossale buco nell'acqua per tutti gli appassionati delle avventure di Alice
Insomma: una valle di lacrime. Tim Burton era riuscito a farmi incavolare sei anni fa, e vedo che le tradizioni si mantengono. Ma bando alle ciance: questo non è un blog di recensioni cinematografiche (ah no?) e quindi parliamo dell'unica cosa buona (limortaccisua) che ha fatto questo film. Il trionfo della "promozione collaterale del film", ovvero il make up a tema!  

L'Oréal ha creato 6 rossetti dalle diverse tonalità, con un packaging sorprendente e dei colori che ricalcano la personalità dei vari personaggi.
Abbiamo Kronos, Regina Rossa, Regina Bianca, Alice, Cappellaio Matto e Stregatto.


I colori sono abbastanza classici, senza particolari colpi estrosi: si passa dal rosa pallido al rosso acceso, al nude al color prugna.
Personalmente adoro la versione di Stregatto e di Kronos (sia per la tonalità del rossetto che per il packaging, che è splendido), ma ammetto che anche la tonalità Alice mi ispira moltissimo.
Ecco nel dettaglio i rossetti:










Per quanto riguarda Urban Decay, invece, abbiamo il fantastico cofanetto di ombretti (la palette di colori varia a seconda del personaggio scelto) e ben 5 tonalità di rossetti, tutti di tonalità davvero psichedelica (come il mondo di Alice!).
Il packaging conquista cuori: l'avete vista la splendida farfalla in rilievo?
Ecco quindi una rapida preview dei prodotti: 






Che dire? Non vedo l'ora di acquistare questi prodotti per farci una bella recensione (quindi prima o poi li troverete su "Ma funziona sta roba", non temete!).
E voi? Avete già visto il film? E che cosa ne pensate?
Fatemelo sapere con un commento qui sotto!
Baci,
-Ste

[continua...]

L'edicola di TDM - #31 May

Buon pomeriggio e bentornati sul blog!
Oggi torna la nostra edicola super fashion con le migliori cover del mese e le notizie più interessanti provenienti dal mondo della moda. Mai come in questo mese ho riscontrato difficoltà a selezionare le copertine dei magazine, infatti noteranno le più attente che non si tratta delle solite quindici cover. Per questo bellissimo mese avevo ben altre aspettative! E a voi piacciono queste cover?

VOGUE MEXICO - TAYLOR HILL
VOGUE ESPANA - VICTORIA'S SECRET ANGELS
HARPER'S BAZAAR ESPANA - ALESSANDRA AMBROSIO
VOGUE AUSTRALIA - EMILIA CLARKE

VOGUE BRAZIL - NAOMI CAMPBELL
W KOREA - BELLA HADID
UK ELLE - BEYONCE
VOGUE RUSSIA - KARLIE KLOSS
UK HARPER'S BAZAAR - DARIA WERBOWY
UK MARIE CLAIRE - MARLOES HORST
VOGUE JAPAN - NATASHA POLY
VOGUE GERMANY - GIGI HADID
VOGUE ITALIA - CAITIE GREEN

H&M ha annunciato che la sua prossima collaborazione sarà con Kenzo. Il count-down ha inizio,non ci resta che aspettare il 3 Novembre!
Sempre a proposito di collaborazioni, vi parlo di quella che riguarda Rihanna (già ambasciatrice del brand francese) e Dior. La nuova collezione di occhiali da sole, ispirata al futurismo, si chiama semplicemente "Rihanna".
"Ho trascorso un'intera giornata con l'eyewear design team di Dior. Ho visto negli archivi tutto ciò che era stato creato in passato e poi ho approcciato i nuovi materiali. Mi sono seduta e ho cominciato a disegnare finché non soddisfatta del progetto. Nello stesso giorno abbiamo scelto materiali e colori."

Rihanna ha già indossato in anteprima questi occhiali, vi piacciono?
 Piovono collaborazioni! La prossima di cui vi parlo è quella dello stilista Olivier Rousteing e la Nike. Una collezione che si basa soprattutto sui colori del nero e dell'oro.
Nell'edicola di Aprile vi avevo parlato dei cambi messi in atto da Victoria's Secret, ma non finisce qui. Dopo aver abolito la linea dei costumi, il ridimensionamento riguarda anche gli accessori, le scarpe e i vestiti. Victoria's Secret quindi si focalizzerà soltanto sulla lingerie, la linea giovanile Pink e il mondo beauty.
La diciassettenne Lily Rose- Depp è la nuova testimonial del celebre profumo Chanel n°5.


Sarà Peter Lindbergh il fotografo del calendario Pirelli del 2017.
Cosa ne pensate delle copertine e delle notizie di questo mese? Aspetto i vostri commenti!
*Sara

[continua...]

Serendipity: Massimiliano Zumbo F/W 2017!

Buonasera e ben ritrovati sul blog!
Spero che stiate tutti bene! Come state fronteggiando questo tempo primaverile che di primaverile ha ben poco?
Oggi torniamo a parlarvi di uno stilista a cui siamo molto affezionate: Massimiliano Zumbo, che abbiamo avuto occasione di intervistare qualche tempo fa (qui il link all'intervista).


Abbiamo in anteprima le immagini della collezione Fall Winter 2017 "P.S." - Prèt à couture, basato sul concetto di Serendipità:

"Quando le loro altezze viaggiavano, continuavano a fare scoperte, per accidente e per sagacia, di cose di cui non erano in cerca".

Massimiliano Zumbo si è ispirato alle principesse dello Sri Lanka, al loro stile, all'uso dei colori e ai bellissimi accessori da loro portati.
I dettagli, come sempre, sono il punto forte della collezione.
Vi lasciamo quindi con qualche scatto, in anteprima, della nuova collezione P.S.:




Il mio preferito? Ovviamente questo, che ho soprannominato "Moon Princess".
Impalpabile, elegante e romanticissimo: sembra quasi un vestito da sposa, arricchito da dettagli dorati e dalla meravigliosa pochette a forma di luna.


Che ne pensate di questa collezione? E qual è il vostro abito preferito?
Fatemelo sapere con un commento qui sotto!
Baci,
-Ste

[continua...]

Diorever - A bag forever

Buon giovedì pomeriggio e ben ritrovate sul blog!
Dior forever, è dalla fusione di queste due parole che nasce la sincrasi Diorever, nome dell'ultima IT-bag nata nella casa della maison francese.

Abbiamo potuto ammirare questa borsa in anteprima sulla passerella delle sfilate di settembre e ora da qualche mese è possibile trovarla in vendita.
Possiamo dire che la Diorever ha origini toscane, in quanto la borsa è stata interamente realizzata nelle vicinanze di Firenze.
Sono nove i mesi impiegati per lo studio e la realizzazione di questa nuova creatura formata da 47 elementi in pellame e 32 accessori metallici (tra cui bottoni, fibbie e calamite).
Il processo creativo iniziale parte dall'accurata scelta dei pellami, infatti il cuoio dev'essere perfetto. L'artigiano realizza le aperture per inserire i 32 componenti che compongono la borsa; in seguito la pelle viene picchiettata con una fustella in acciaio, mentre con un'altra vengono realizzati i fori dell'identico diametro delle calamite visibili sulla borsa.
La chiusura a forma di mezzaluna è il punto focale della IT- bag  e segno di riconoscimento dello spirito Dior.
Questa tote bag dal design moderno è adatta per situazioni più formali oppure può essere indossata come una borsa da tutti i giorni, donando all'outfit più casuale un tocco chic.
Può essere poi portata a mano, sulla spalla o con la tracolla.
La Diorever è disponibile in tre misure: mini, media, grande. Ampia varietà anche per quanto riguarda i materiali: agnello, pelle di vitello, toro, coccodrillo, scamosciato.








Per quanto riguarda i colori, ci sono il rosso ciliegia, il nude, il giallo limone,  le versioni metalliche:






Di seguito potete vedere la borsa indossata:

 E ora la domanda clou che tutte vorreste farmi: il prezzo? Ebbene, i prezzi si aggirano sui 3200 euro per la borsa grande e  2400 euro per la versione piccol.
Fedele all'estetica di Christian Dior, riuscirà questa borsa a scalzare la Lady Dior,  la Diorama,la Be Dior e la Dune?

[continua...]