Intimissimi: stranezze maschili

Cari antisnobbini,
rieccomi qui! Come state? Finiti i convenevoli, che dirvi? Sono una donna e come tale una gran curiosona, quindi ho bisogno di sapere una cosa da voi: anche a voi è capitato, soprattutto in questo periodo di saldi, di passeggiare per i centri commerciali oppure per le vie del centro e casualmente di imbattervi nella vetrina di Intimissimi? Per me ultimamente sta diventando una vera e propria fissazione, soprattutto perchè amante della categoria. Anche se ammetto, che come qualità del materiale preferisco Lovable, Golden Point, Yamamay. Saranno stati dei casi ma gli acquisti fatti da Intimissimi negli anni tendevano a rovinarsi con estrema facilità, e con facilità intendo con pochi lavaggi mentre i reggiseni si deformavano/scolorivano con un niente. Però, vi confido che ultimamente sono migliorati, basti pensare al boom del SuperPush-up. Insomma, non siamo ai livelli dell'irraggiungibile brand Victoria's Secret (ma quando vi decidete a piazzarlo in Italia?), di cui Intimissimi è una sottomarca, ma si difende bene. Se non fosse per...indovinate cosa? Se avete risposto positivamente alla domanda che  vi ho fatto nel terzo rigo, avrete capito per forza a cosa alludo. Per tutti quelli che invece sono dei distrattoni, sappiate che mi riferisco agli inguardabili boxer esposti in vetrina. E' impossibile che non vi ci sia mai caduto l'occhio, su :D. Personalmente mi si è aperto un mondo, immaginatevi la scena: passeggio a fianco di mia mamma, giro lo sguardo a sinistra e mi incollo alla vetrina delle scarpe, come una gazza ladra(ricordate che è così che mi chiama il mio ragazzo?) occhi fissi sui sandali gioiello, cartellino con il prezzo,ok no. Proseguiamo. Calzedonia. Oh, quanti bei costumi! Ma improvvisamente la mia attenzione è catturata da qualcosa! Tre manichini che stanno girando su se stessi. Uno con reggiseno e culotte in sangallo bianco. L'altro formato da reggiseno imbottito color oliva e perizoma. E infine, la crème de la crème, posizionato centralmente (giustamente per darne maggior rilievo) un sexy manichino tutto pettorali con dei boxer. Ma non un paio semplice con la striscetta superiore griffata con la marca del negozio, bensì un color bianco con su stampate delle note musicali. E questo solo per la parte anteriore. Gira, che ti rigira, il lato B che ci viene proposto prevede un graziosissimo flauto tra i glutei. La domanda inquietante sorge spontanea: chi li ha disegnati a cosa stava pensando in quel momento? Ovviamente non potevo astenermi dal commentarli appena visti e confabulando con mia mamma, lei se ne esce più o meno così: vorrei stringere la mano al temerario che ha avuto il coraggio di comprarli! Io invece tiro fuori subito il cellulare per riferire al mio ragazzo, senza mancare di scimmiottarlo e concludendo con i brividi: "un giorno te li devo comprare!" (ovviamente era solo per incutergli timore, perchè non lo farei mai, sia chiaro!).
Dall'altra parte, pare che ai maschietti non dispiacciono e questo successo ha fatto sì che ne siano stati prodotti di tutti i tipi e per tutti i gusti. Eccovi qualche esempio: dell'ambito culinario si segnalano "la dieta della banana", "la pizza" con tanto di mattarello, "il cioccolatino", gli immancabili "wurstel", "salsiccia" e il cannolo, e infine la panna montata; 



tratti dal reparto flora-faunistico abbiamo invece il cactus, il cobra, la natalizia renna, il tucano e il maialino. Categoria a parte i boxer sulla bunga bunga dance. Il prezzo in ogni caso si aggira sui 13,90 euro. 


A parte che alcuni rasentano la volgarità, che alcuni doppi sensi hanno molto poco di celato ma sono piuttosto diretti ( non venitemi a dire "la malizia sta negli occhi di chi guarda"), ammetto che a prima vista un sorriso mi ci è scappato. Ma, domanda: il pubblico maschile indossandoli ha quell'intento? cioè, mi spiego meglio, siamo lì per una notte di passione, lui si spoglia e ha un cobra disegnato tra le gambe, la mia prima reazione è quella di ridere e poi chiedermi: ah ma quindi i tuoi boxer sono sintomo di quello che mi aspetta? cioè una notte di grosse grasse risate? perchè a me non verrebbe da prendere il mio lui troppo sul serio. Ma fermi tutti, adesso non voglio nemmeno che mi si presenti con un boxer maculato e in risposta mi dica: "per una notte da leoni!", perchè a quel punto non riderei ma semplicemente gli direi "amore, Tarzan sta nella giungla! nel caso tu voglia raggiungerlo, il primo volo diretto è alle sei e dodici".
Bè insomma scusate ma non solo voi ragazzi potete esprimervi con le vostre preferenze su questo tema e se per voi i mutandoni ascellari alla Bridget Jones e una ceretta mancata spezzano la poesia del momento e sono l'antisesso per eccellenza, noi donne possiamo affermare a pieno diritto che un cobra stampato sulle parti intime non è esattamente ciò che si trova nello Zingarelli come definizione accanto alla voce "sexy".
Gradireste la vostra ragazza con un reggiseno con disegnate delle mammelle di mucca sopra?
Ma forse anche Intimissimi ci sta ripensando, perchè la nuova linea che ha lanciato punta sulla semplicità e sul basico: boxer/slip con l'elastico logato, prezzo 11,90 euro. Questa volta l'unica stranezza consiste nel testimonial scelto, vale a dire la modella Irina Shayk, che presto abbandonerà a favore di Alyssa Miller. Una strategia di marketing sicuramente innovativa e vincente, meno gradita però dalle donne, abituate a vedere le gigantografie di modelli e sportivi, come Ronaldo- Nadal -Dave Gandy, tappezzare la città.



Insomma, ragazzi, abbandonate la renna stampata che suona e evitate di farci rimpiangere la fogliolina di fico di Adamo!
xoxo

*Sara

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per la visita e il commento!