"Ma come ti vesti?!", tra genio e follia

Carissimi amici e amiche di TDM,
buonasera!
Intanto chiedo scusa per l'ENORME ritardo con cui sto scrivendo il mio post. A mia difesa, tuttavia, posso dire che mi laureo tra meno di tre settimane e che quindi sono un tantino presa sulla scelta di quale morte morire.
Ovviamente ciò non significa che voi, fedeli lettori e fedeli lettrici, dobbiate passare in secondo piano ai miei problemi esistenziali! Ecco perché mi accingo a recuperare subito con il nuovo articolo di oggi, dedicato a un programma televisivo che probabilmente conoscerete bene:

"Ma come ti vesti?!"




Per chi non fosse pratico della materia, questo programma televisivo (in onda sul canale RealTime) è condotto da due esperti di moda, Carla Gozzi ed Enzo Miccio, i quali vanno a dispensare a destra e a manca consigli di moda e a salvare dei veri e propri casi umani, compiendo delle vere e proprie iniezioni di buongusto e fashion.
Ecco il promo del programma:

 
Struttura del programma è questa: si individua una persona che non ha proprio gusto nel vestire, oppure che va in giro conciato come uno dei peggiori clown di Moira Orfei o altri casi umani, e lo si mette sotto le severe grinze di Carla ed Enzo. Solitamente a chiamare i paladini del fashion sono amici o parenti del "clown di Moira Orfei", scontenti del pessimo gusto della persona in questione. I nostri due eroi, allora, arrivano di gran carriera a salvare i reietti in questione: prima depennano gran parte del guardaroba del caso umano, dopo elargiscono allo stesso 1500 euro e lo lasciano andare a fare shopping per "osservarlo" in azione (osservarlo fallire nello shopping, chiaramente) ed infine lo indottrinano con consigli severi.
Il finale, ovviamente, è che il tizio o la tizia passano dall'essere clown di Moira  Orfei ad essere uno strafigo o una strafiga pronto per un Prêt-à-Porter, tra gli sguardi compiaciuti dei nostri eroi... della serie, "tutto è bene quel che finisce bene".
Bisogna ammettere che Enzo e Carla, essendo autorità del fashion, sono parecchio caustici e talvolta un po' offensivi nell'esprimere giudizi (della serie "non te lo mando a dire"). Ma si tratta pur sempre di fiction e di comicità, ed infatti il programma se interpretato alla giusta maniera può dare degli utilissimi consigli (quali, ad esempio, evitare le maglie troppo lunghe se si è di bassa statura, o accompagnare sempre il tacco alla gonna e così via).
Nonostante l'utilità del programma (che a me peraltro piace parecchio), rimangono comunque delle perplessità:

1) ma chi è quel disgraziato amico/parente/fidanzato che va a sputtanare in mondovisione il caso umano? Io come minimo toglierei il saluto alle persone in questione, a maggior ragione perché, molto spesso, anche chi chiama Enzo e Carla fa parte della categoria "caso umano" (della serie "vedo la pagliuzza nell'occhio altrui ma non la trave nel mio");
2) dilemma forse un po' ingenuo: ma esistono davvero certi casi umani come certi soggetti che si vedono nel programma? Voglio dire, per fare certi abbinamenti schifidi e per indossare certi capi di abbigliamento senza orma nè forma ce ne vuole, di talento...
3) a voi non è mai saltata in mente l'idea: "1500 euro in shopping? Comincio a vestirmi alla cavolo, li chiamo e poi me li spendo tutti come dico io!" No perchè questo è il mio pensiero ricorrente quando guardo lo show...
4) com'è che da caso umano si passa da strafigo in pochissime mosse? "Valorizzazione", potrete rispondermi, ma io sono dell'idea che se un caso umano si presenta in condizioni disastrose ci vuole ben più di una puntata per convertirlo...
5) a volte, sarebbe proprio il caso di dire "Ma come ti vesti?!" allo stesso Enzo, che ogni tanto si presenta con completi improponibili:





Ma nonostante queste piccole osservazioni, il programma rimane geniale e soprattutto ricco di consigli utili. Consiglio anche il libro, chiamato appunto "Come ti vesti?!", dove vi sono parecchie illustrazioni sui possibili outfits e altri ottimi suggerimenti (nonostante il prezzo del libro). 
Mi chiedo come sarebbe se il team di "Ma come ti vesti?!" si concentrasse non solo sui "comuni mortali", ma anche sulle star o presunte tali: in tal caso, noi di TDM abbiamo subito un suggerimento su chi partire...

Baci laureandi,
-Ste

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per la visita e il commento!