Il diavolo sta nei dettagli - Vol.1: volli fortissimamente volli truccarmi!



"Voglio truccarmi come lei". Questo è ciò che ho pensato quando due anni fa mi ritrovai a guardare un video di Sam Chapman, makeup artist inglese nota su Youtube con il nickname pixiwoo, condiviso con la sorella altrettanto albionica e professionale Nic; il video in questione era una impeccabile riproduzione dell'iconico makeup della diva tedesca Marlene Dietrich. Affascinata dalla maestria con cui Sam stendeva fondotinta, blush e rossetto, usando una sfilza di pennelli che mai avrei immaginato potessero esistere, capii che la mia vena creativa sopita da anni di studi classici e dai primi tomi universitari avrebbe potuto trovare nuova linfa con il makeup, uno svago che mi sarebbe stato utile anche per camuffare quei difetti con cui madre natura si è divertita a riempirmi il viso. Il problema da affrontare, dunque, era uno solo: da dove comincio, e con che prodotti? Solo dopo anni posso ritenermi abbastanza scafata da stilare e consigliare urbi et orbi una lista di prodotti da inserire in una routine quotidiana per truccarsi in maniera ordinata, ma anche per cominciare a mettere su una collezione di makeup da accrescere col tempo e l'esperienza.


Pamela Anderson con il suo
caratteristico makeup vedo-non vedo

Per il viso:
Un buon maquillage - quindi un trucco che sia il più lontano possibile da quello di Miss Bon Ton 1995-2012 Pamela Anderson - non può prescindere da un'ottima crema idratante adatta al proprio tipo di pelle e, in caso di occhiaie profonde o borse evidenti, un buon contorno occhi; personalmente trovo valide le creme L'Erbolario e Yves Rocher che uso la mattina dopo aver deterso il viso e la sera dopo averlo struccato a fondo. Sempre in ambito occhi si colloca uno dei prodotti davvero indispensabili per chi voglia truccarsi bene, ovvero un correttore antiocchiaie, aranciato in caso di occhiaie bluastre, giallo pescato quando queste siano violacee. Ottimo prodotto è il correttore liquido Full Coverage di Make Up For Ever, reperibile in quasi tutti i pv Sephora o nello store online sephora.it. Per chi non voglia spendere troppo consiglio invece i correttori in stilo Luminys Touch di Pupa, eccellenti anche per illuminare il viso laddove ve ne sia bisogno. Un prodotto su cui ritengo non si possa lesinare è il fondotinta; essendo un cosmetico da usare su tutto il viso, magari per intere giornate, è bene sceglierlo di marca, dopo aver indagato a fondo sul sottotono della pelle (rosato-freddo, dorato-caldo, neutro) e aver scelto la colorazione più adatta e il finish migliore in base alle caratteristiche del proprio incarnato. I miei fondi preferiti sono l'HD e il Mat Velvet+ di Make Up For Ever, mentre altri fondotinta ottimi si trovano in Chanel, Estée Lauder, MAC e Kryolan. Se proprio devo consigliarvi un fondo più economico, direi l'Infinite Matt di Catrice, reperibile da Coin.  Per completare il trucco del viso servono un bel blush (aka fard) - fra MACSleek (reperibile sul sito italiano Madame Cosmetics) e Urban Decay la scelta è ampia e per tutti i budget -, e una buona cipria, in polvere libera o compatta, colorata o traslucida, basta che fermi bene al loro posto tutti i precedenti prodotti, come la Mineralize Skinfinish Natural di MAC o la più economica Complexion Perfection di E.l.f..


Per gli occhi:
Separate alla nascita, ricongiunte da estetiste con la pinzetta facile
Si inizia con una base per ombretto, che per essere cool,
fashion e up to date chiameremo primer: il più celebre è senza
ombra di dubbio l'Eyeshadow Primer Potion di Urban Decay,
ormai copiato da qualunque marchio: valide alternative economiche si
trovano da Kiko e Catrice. Per ciò che concerne gli ombretti il mio consiglio è di acquistare delle palette già composte con colori che saprete di usare quotidianamente: ottime per il rapporto qualità/prezzo sono le palette Sleek, ciascuna con combinazioni di 12 ombretti, da quelli più esagerati a quelli più discreti. Se avete modo di acquistarle, sono meravigliose le palette Urban Decay, più costose e in genere corredate da una minitaglia di Primer Potion e di matita occhi; in merito a questo prodotto, mi sento di consigliarvi, oltre alle matite 24/7 Glide-on Eye Pencil di Urban Decay, anche le Aqua Eyes di MUFE e le Glamorous Eye Pencil di Kiko. Un trucco occhi non può dirsi completo senza mascara, elemento fondamentale per dare luce e dimensione allo sguardo, ma anche di gusto particolarmente soggettivo, motivo per cui mi limito a dirvi il mio mascara preferito da ormai un anno, ovvero il Volume Effet Faux Cils di Yves Saint Laurent. Altro passo di particolare importanza, spesso trascurato, è la definizione delle sopracciglia, per cui consiglio delle matite dalla mina sottile, sempre ben temperate, utili a ridisegnare e riempire le sopracciglia quando serva: il mio prodotto preferito per tale scopo è la Precision Eyebrow Pencil di Kiko. Un inciso di profonda valenza sociale: diciamo no alle sopracciglia finissime e false come monete da 3€ in stile Moira degli elefanti (o Anna, sua erede sopracciliare morale).


Per le labbra:
Pennywise in una gradevole
posa da bimbominkia
Ormai non posso più fare a meno di un bel rossetto rosso, il mio
preferito è 
Ruby Woo di MAC, che spesso alterno a Lady Danger, più caldo e aranciato. Se non vi va di osare con colori così importanti, se temete di sembrare una versione chic di Pennywise, allora sempre nella linea permanente di MAC potrete trovare colori nudi, pescati, rosati e neutri, di diversi finish e durata. Dei must sono Freckletone e Blankety. Rossetti molto graziosi e più economici si trovano nella linea di Sephora, da cui potrete acquistare anche delle bellissime matite labbra. Probabilmente molte persone preferiscono ai rossetti il lucidalabbra, meno impegnativo; dei gloss meravigliosi si trovano nella linea Glossimer di Chanel e fra le diverse tipologie di MAC, ma anche i gloss Kiko si difendono bene in quanto a vastità di colori.


Lo so, l'articolo è lungo e in tanti avreste preferito rileggere un paio di capitoli de "I promessi sposi" piuttosto che sorbirvi questo testamento, ma sapete che vi dico? Ringraziate che non abbia anche parlato dei pennelli! A questi accessori dedicherò presto un pezzo a sé stante, poveri voi! Detto ciò, dopo avervi stordito con i nomi di diversi marchi e le varie tipologie di prodotti, l'ultimo consiglio che sento di darvi è questo: prima di fare un qualunque acquisto, anche del valore di 2€, documentatevi, cercate recensioni il più dettagliate e ben fatte possibile, con foto chiare e luminose, cercando di fare un bilancio fra le diverse opinioni per capire se quel prodotto può soddisfare le vostre esigenze, così da evitare cantonate più o meno costose (in cui comunque, per una legge astrale inspiegabile, incapperete prima o poi, vi tocca).
Io vi lascio qui per ora, ma sappiate che presto o tardi tornerò con un altro pezzo sintetico e ssspumeggiante come questo!

Se vi state chiedendo se è una minaccia, sì, è una minaccia.
-Gio'

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per la visita e il commento!