Il diavolo sta nei dettagli - Vol. 2: Non ci vuole un pennello grande, ma un grande pennello!


Siore e siori, sono di nuovo qua, come promesso!
Lo so che starete pensando "ma oggi è proprio il mio giorno fortunato!", lossò! Torno a tediarvi con un argomento discussissimo fra le appassionate di makeup, ma sconosciuto ai più quando si tratta di sondare terreni che con la cosmesi poco hanno da spartire: i pennelli.
Come ripetuto spesso da uno dei miei makeup artist preferiti, nonché mio fidanzato immaginario Gossmakeupartist, con dei buoni pennelli anche l'ombretto più scarso può fare la sua porca figura. Niente di più vero, posso assicurarvelo. In anni di makeupmania mi sono passati sottomano oltre 60 pennelli (evitiamo facili ironie, grazie), da quelli più economici a quelli che "ohmmioddioquantocostafammibuttareloscontrinociaomammaquestopennellol'hopagatoduelireproprio".
I miei must sono quelli che seguono. Ribadisco che sono i pezzi che IO, in base alla mia esperienza di semplice appassionata, ritengo utili davvero.

239, 217 e 224 di MAC
Per gli occhi, e nello specifico per l'applicazione dell'ombretto, in crema o in polvere, pressato o compatto, scelgo a occhi chiusi il 239 di MAC, a sezione corta, in setole naturali, abbastanza rigide da mantenere la forma dopo la detersione, ma al contempo morbide e soffici. Lo adoro anche quando, in rare occasioni, ho le sopracciglia abbastanza in ordine e devo solo uniformarne il colore con dell'ombretto marrone freddo - chiaramente questo è un uso sconsigliato a chi abbia sopracciglia sottili. Per sfumature precise e pulite il vero must è sempre di MAC, il 217, anche questo in setole naturali, a forma ovale leggermente schiacciata, morbidissimo, ottimo anche per sfumare prodotti in crema. Un pennello preceduto dalla sua fama, il Graal della sfumatura. Funzioni analoghe, ma svolte in maniera più lieve, ha il 224 sempre targato MAC, un classico pennello a sezione conica, ideale per sfumare colori di transizione e perfetto per applicare il correttore nella zona delle occhiaie. Io lo trovo ottimo anche per pressare la cipria in punti impervi come occhiaie e naso (non DENTRO al naso, intorno, eh). Questi tre pennelli, è giusto farlo presente, costano tutti oltre i 20€ ciascuno, per cui è bene risparmiare un po' di soldi in vista di un acquisto, di cui comunque difficilmente vi pentirete.
Nel nostro kit non può poi mancare un pennello angolato utile a ritoccare
L'Angled Liner Brush di Lauren Luke e l'1N di MUFE

le sopracciglia; io uso da mesi con soddisfazione l'Angled Liner Brush di Lauren Luke (panacea81 su YouTube), prezzo irrisorio e ottima qualità. Per completare il trucco occhi consiglio un pennello sottile per tracciare belle linee con gli eyeliner in gel o crema, il mio preferito è l'1N di Make Up For Ever.


Buffing brush, Contour brush, Pointed Foundation brush e Detailer brush Real Techniques
Per il viso sento di consigliare a chiunque i pennelli Real Techniques (creati da Sam Chapman delle pixiwoo), in particolare il set Core Collection, contenente 4 pennelli - Buffing Brush, ideale per applicare fondi liquidi, in crema o minerali, blush, bronzer e polveri correttive per i chiaroscuri; Contour Brush, creato per eseguire un contouring pulito e preciso, ma anche per applicare creme o polveri illuminanti in punti strategici; Pointed Foundation Brush, piccolo in effetti per la stesura del fondo su un viso ampio e tondo come il mio, ma imbattibile per una copertura molto alta con correttori in zone particolarmente problematiche; Detailer Brush, ottimo per eseguire una precisissima cut crease, per applicare l'ombretto lungo la rima ciliare inferiore ma soprattutto per applicare il rossetto ed eseguire correzioni estremamente precise.
Il set è composto da pennelli in setole sintetiche (Sam è vegetariana e da sempre cerca di usare prodotti cruelty free, quindi un plauso va alla sua coerenza) e di ottima manifattura, il prezzo è onesto (circa 24€), e si può trovare online su cocktailcosmeticslove-makeup e beautychamber. Come pennello da cipria uso da tempo il Large Powder Brush di Lauren Luke, grandissimo, in setole naturali soffici e setose sulla pelle, economico e senza problemi antipatici come setole spezzate e perdite di colore durante i lavaggi.


Il Large Powder Brush di Lauren Luke e l'outsider 122 Petite Stippling di Zoeva
Menzione d'onore va ai pennelli singoli Zoeva, ottimi sia per costo che per qualità; il mio preferito fra tutti è il 122 Petite Stippling, un duofibre piccino da viso che uso spesso per applicare il fondotinta ma soprattutto per sfumare in maniera naturale gli illuminanti sugli zigomi.

Grandi assenti della mia lista di pennelli necessari sono invece i famigerati pennelli a penna, come il 219 di MAC; ne ho avuti diversi e di marche svariate, ma non è mai scoccata la scintilla fra me e questa tipologia di pennello, che trovo sinceramente superfluo e poco sfruttabile.

Se volete acquistare i prodotti MAC ma non avete un negozio o un corner nella vostra città potete chiamare a Roma (06.6792165), Milano (02.86995506), Torino (011.4367838) e Bologna (051.225317), con spese di spedizione di 5€ - pagamento in contrassegno - con il corriere Bartolini. I pennelli Make Up For Ever sono reperibili invece in molti negozi Sephora e nello store online sephora.it.

P.S.= ma quanto è originale il titolo in riferimento al celeberrimo spot dei pennelli Cinghiale, eh?!
Alla prossima, va'!
-Gio'

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per la visita e il commento!