Look at the stars - Blazer

Oh, e finalmente è giunto il momento di inagurare questa fantastica rubrica.
"Look at the stars"...Che bel gioco di parole, non trovate? E, soprattutto, che emozione!
Partiamo dal presupposto, molto ribadito, che sono una criticona, riesco a trovare il pelo nell'uovo a qualsiasi cosa.
Giusto per farvi un esempio: ieri sera, puntuale come un orologio svizzero, mio babbo alle 20:00 si è sintonizzato su Sky TG 24.
I due giornalisti fanno gli abituali convenevoli e io: "ma cos'ha alla bocca la giornalista?" e il coro: "ma dove? ma chissà cos'hai visto tu!" e intanto con la vista a mò di lente di ingrandimento cercavano di capire.
E io: "no, non ci credo, ha tutto il rossetto sui denti!", al che il coro esce dal primaverile sonno e si congratula con me per i dieci decimi.
Come dicono i miei, sarei capace di distruggere l'autostima di Miss Universo, o in alternativa Bar Refaeli (-mi inchino).
Mi piace osservare le persone e ritengo importanti i dettagli, quelli in grado di rendere un outfit semplice e quasi banale, elegante.
Allo stesso modo trovo fondamentale il sapersi valorizzare, particolare non direttamente proporzionale alla disponibilità economica, ed è uno degli scopi di questa nuova serie di articoli.
Ma bando alle ciance e partiamo.
Il blazer (uno dei capi must di quest'anno),  fondamentale nel guardaroba di ogni fashion addicted, è disponibile in tutti i colori, dal classico nero ai toni fluorescenti, eccentrici e quelli più tenui delle tonalità pastello.
Di giorno abbinato al jeans per un effetto più sportivo o di sera con dei pantaloni eleganti per un effetto chic e glamour.
Ma le combinazioni non si fermano qui e c'è anche chi la indossa con minigonne, vestiti corti/ lunghi/stretti/alla gitana, hot pants e pantaloni di pelle.
Comunque a voi piaccia, un consiglio: state attente alla taglia!
Evitate di prenderla troppo stretta perchè il rischio "salto del bottone" è alto, e noi di TDM ci teniamo alla vostra salute, quindi se non volete fare un corso accelerato sulla tecnica dell'apnea e non volete trattenere il respiro, scegliete la taglia giusta!
A me piace molto portata con la manica che non scende lunga e dritta ma a tre quarti oppure un po'arrotolata.
Ed ecco come le stars di Hollywood ce lo propongono:


Alle estremità della sequenza, c'è chi ha aggiunto troppo e chi troppo poco.
A sinistra abbiamo Keri Hilson, che nella fretta si è evidentemente dimenticata di indossare una maglietta/top o qualsiasi centimetro di tessuto- e non pelle umana- sotto al blazer firmato Jean Paul Gaultier.
E poi nessuno le ha insegnato del potere gravitazionale, soprattutto con l'avanzare dell'età? Evviva il bra e chi lo porta!
Mentre a destra, fresca fresca, si fa per dire vista la faccia sbattuta, di rehab (multipli) c'è Lindsay Lohan. Da dove partire? Occhialetto nerd herd che vorrebbe tanto conferirle quell'aria intellettuale, ci provano eh quelle care lenti a salvarla ma l'effetto finale fa tanto "mia nonna".
E mentre lei va a zonzo con la sua pelliccia di ratto morto sotto braccio, io non riesco a non pensare a quanto dovrebbe cambiare tinta e di conseguenza hair coiffeur.
Comuuuunque, il taglio del blazer non mi fa impazzire, così come non capisco il nesso di quella collana per niente fine e soprattutto inadatta-per quanto io ami gli accessori.
Sono quasi riuscita a vedere prima la collana di quegli orribili pantaloni cachi. No dai, ho scritto quasi. E NB intendo il frutto, anche se l'effetto..
Infine, una che sembra davvero pronta per finire in una comunità di disintossicazione, Kristen Stewart. Ma che, devo esprimermi davvero? Una domanda mi assilla: che le abbiano succhiato troppi litri di sangue in questa versione cadaverica scolaretta più di qua che di là? Faccio prima a dire cosa salvo: mi piace il blazer Stella McCartney e le maniche così arrotolate, inoltre la semplice camicetta bianca sotto di H&M.
Si può tagliare la visione alla vita? No eh?! Bè, inguardabili gonna e scarpe. Avrei abbinato una gonna attillata magari, questa ha una forma orribile e non le dona per niente.
Questi sono i tre esempi di blazer mal abbinato che boccio categoricamente. Promuovo invece la recente versione indossata da Jessica Alba, una che soprattutto per quanto riguarda lo street style detta legge.


Semplice ma elegante, tutto rigorosamente Tommy Hilfiger, la sobria camicetta bianca inclusa.
Per le scarpe l'attrice ha puntato sul made in Italy, Giuseppe Zanotti. A voi convince il risultato?
E qui sotto vi propongo diversi tipi di blazer in versione low cost attualmente disponibili da Bershka (29,99 euro), H&M (39,95 euro) e infine Zara (49,95 euro).



E voi quale preferite? E come lo indossate?
Fateci sapere anche se vi è piaciuta questa nuova rubrica e come sempre continuate a seguirci!
*Sara


1 commento:

  1. Ciao sarà.. E il blazer!!
    Bellissima rubrica..... Io sono in cerca di un blazer bello serio e un po' piu linguetta rispetto a qll normale .. Da indossare tipo con un vestito sotto e scarpe altissime! Che mi consigli?

    RispondiElimina

Grazie per la visita e il commento!