More than a must, Summer must

L'estate è ufficialmente e finalmente iniziata, sia per chi purtroppo deve studiare, causa maturità/università, sia per chi si sta godendo giustamente le vacanze.
Mi piacerebbe sapere tutti i vostri progetti e poter curiosare nelle vostre valigie; il mio post è nato partendo da quest'idea perchè che siate immerse nei libri o che stiate sorseggiando un drink in bikini sulla spiaggia, il look resta sempre uno dei nostri pensieri fissi.
Così ho pensato di racchiudere tutto ciò che è in per l'estate 2012 e tutto ciò che invece è da evitare.
Fluo è una delle parole chiave, tutto ciò che è brillante, acceso come i colori di un evidenziatore, fluorescente, appunto, è perfetto.
Se vi piace divertirvi con le tonalità e non fermarvi ai colori pastello-confetto, allora il neon è quello che fa per voi ma se al solo pensiero vi si è accapponita la pelle perchè siete per la sobrietà e preferite un abbigliamento classico, allora vi rispondo di giocarvela con gli accessori.
Basti pensare alle scarpe Casadei o alle Louboutin con lo stiletto giallo neon oppure quelle stringate indossate anche da Misha Barton.
Per le borse fluo ci sono la candy bag di Furla (bauletti in pvc che costano circa 150 euro) e la Falabella di Stella McCartney in arancio o pitonata con i bordi rosa, senza dimenticare la Celine e le Cambridge Satchel, in vera pelle e disponibili in verde, arancio, fucsia e giallo.
Il mio consiglio spassionato è di non esagerare perchè sarà che sono del partito "il troppo stroppia" ma se volete indossare un capo fluo, allora l'altro pezzo dev'essere di un colore neutro.
Pro di questi toni sono il risalto che ottengono con l'abbronzatura.
Io penso che a breve cederò alle scarpe gialle, ma vista la mia odissea con quelle rosse (maledetto SDA che le ha "smarrite") e conseguente delusione, aspetterò un altro poco.

Nell'armadio/valigia non dobbiamo assolutamente farci mancare un maxi dress, capo decisamente must have per quest'estate 2012.
Adatto in città e in spiaggia, di giorno e di sera, per un look elegante o da tutti i giorni ed è proprio questa versatilità a renderlo irrinunciabile per ogni fashion addicted che si rispetti.
Da non sottovalutare anche il fattore freschezza, che con i 32 gradi attuali non è poco.
Ovviamente in mezzo a questa varietà di modelli e brand, sta a voi scegliere il più adatto.
Se pensate alla versione street, allora il consiglio è di evitare tessuti impegnativi come lo chiffon o il velluto e sconsiglio il tacco 12.
Puntate invece sulle fantasie floreali, quelle geometriche o i colori forti, abbinate a sandali bassi, infradito o ballerine.
Giocatevi il look con gli accessori: sì a bracciali, cinture per smorzare la tinta unita, occhiali da sole e cappelli a tesa larga. Outfit adattissimo anche per la spiaggia.
Come variante del maxi dress, c'è il tipo asimmetrico, cioè il vestito si fa corto davanti e lungo dietro, per intendersi una sorta di strascico.
Nonostante le mie titubanze iniziali dovute all'altezza (non sono infatti una stangona di un metro e ottanta), con conseguenti paranoie del tipo "non voglio sembrare una nana inciampata in una tenda", ho ceduto acquistando entrambi i tipi.
Quello asimmetrico lo comprai verso maggio ed è nero, senza spallini.
Per quello lungo fino ai piedi, anche per ciò che vi dicevo, ho faticato di più: prima sperimentandone uno dalle tinte forti e ho esagerato perchè era troppo eccentrico e non mi ci vedevo proprio; l'altro è stato trovato e propostomi dalla commessa, non ancora esposto in negozio perchè un nuovo arrivo, più semplice e con fantasia floreale. Era lui, mi ha convinta e l'ho comprato.
L'altro trend di cui vi voglio parlare e che non è da sottovalutare, è il ritorno delle espadrillas.
Penso che un po'tutti le abbiamo sentite nominare, probabilmente qualcuno legato ai ricordi le ha ancora da qualche parte.
Personalmente non mi sono mai piaciute e sono certa che non finirò per acquistarle.
Le espadrillas sono delle scarpe di tela con la suola in corda e anche se ci sono varie versioni, la più accreditata è quella che le vede nascere in Spagna.

Sono tornate in voga e questo remake è da tenere in conto, anche perchè brand non esattamente low cost ce le ripropongono.
Miuccia Prada, Valentino le riportano in passerella modificandole: non più tela ma denim e pizzo.
Le lace espadrillas le potete acquistare per 340 euro circa, disponibili anche sullo store online.


Non più il classico modello ma anche con la zeppa, non più nere, blu o rosse ma anche glitterate o con ricami che rievocano l'estate (appunto).
Ci sarebbe troppo da aggiungere, ma un altro trend di cui mi preme parlare riguarda i capelli, ovvero lo shatush.
Una tecnica che ha preso piede già da un annetto ma in questo 2012 e in particolare quest'estate c'è stato un vero e proprio boom.
All'estero se ne sono fatte promulgatrici Kloè Kardashian, Jennifer Aniston ma anche le nostre starlettine Melissa Satta e Belen Rodriguez.
In questo caso ero molto tentata ma alla fine sentendo una mia amica che l'ha provato, ho rinunciato.
Il prezzo si aggira sugli 80-100 euro e a quanto pare non è una passeggiata come nel caso delle meches, per dire.
Infatti, il procedimento consiste in una iniziale cotonatura, per poi districare i capelli e passare il colore sulle lunghezze.
Potete scegliere voi la lunghezza della "ricrescita", fino a tre toni più chiari rispetto al nostro colore attuale: a partire da metà chioma, tre quarti oppure soltanto le punte.
Il mio scoraggiamento nasce dal dolore che la mia amica mi ha detto di aver provato e il fatto di non aver visto grandi differenze da come li aveva prima.
Dall'altro lato mi piace l'effetto naturale che si ottiene, come se il sole estivo li avesse schiariti.
Ma questo bell'effetto non si ottiene sempre e a proposito ho visto in giro degli scempi, con il risultato di un distacco dei colori troppo evidente; per questo motivo consiglio di affidarsi a dei professionisti.
Non giocate al risparmio con lo shatush, se tenete ai vostri capelli quanto io curo i miei.
 In alternativa potete puntare sul dip dye hair, ovvero un metodo che consiste nel tingere le punte dei capelli di un colore insolito (spesso eccentrico, molto Avril Lavigne style).
Insomma, potete sbizzarrirvi e farvi ciocche bicolori stile Puffo o stile rosa zucchero filato; una moda che sta coinvolgendo sempre più persone.

Non potendo dilungarmi oltre, vi chiedo: cosa ne pensate di questi trends? E quali sono i vostri?
Buone vacanze a tutti!
xoxo
*Sara







Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per la visita e il commento!