(Segue) Scontro tra massimi sistemi: Jimmy Choo VS Manolo Blahnik (part 2)

Buona domenica amici, e bentornati allo Spring Countdown
Eccoci quindi con la continuazione del post precedente di ieri, dedicato allo scontro tra Manolo Blahnik e Jimmy Choo per quanto riguarda la collezione SS 2013 delle calzature.
Ieri abbiamo dissertato ampiamente sulla collezione di Blahnik, definita in con uno slogan minimal come "varia e variopinta" (potrei entrare nella pubblicità, altroché!).
Bando alle ciance, andiamo a cominciare.


Jimmy Choo presenta uno stile molto diverso rispetto a quello di Blahnik, ciò soprattutto per la sua formazione e ovviamente la sua identità culturale: Choo, di origine malesiana, è cresciuto con determinati canoni di stile, che vedono la delicatezza e la raffinatezza come punti di forza. L'ideale donna malesiana delicata e posata di Choo, infatti, è molto diversa dalla dinamica ed estroversa donna spagnola di Blahnik: lo stile che da sempre contraddistingue gli stilisti spagnoli (vi basti solo pensare al brand Desigual) si basa su una stravaganza pura, spontanea, noncurante delle eventuali conseguenze. L'eventuale stravaganza orientale (se esiste) è comunque ragionata e ammorbidita, e nemmeno il minimo particolare è lasciato al caso.
Mi spiego meglio: il boots-infradito di Blahnik probabilmente non troverebbe spazio in questi luoghi, proprio perché eccessivo. Choo, invece, dirige l'attenzione sul particolare che coglie l'attenzione: vuoi l'intreccio seducente delle stringhe, vuoi il colore acceso, vuoi le frange e le nappe colorate, vuoi il glitter. Il particolare fa la differenza, e l'eccentricità è puramente ragionata.

Tratti fondamentali di questa Collection ss 2013 sono la trama a serpente (sia nei sandali che nei boots); il glitter (persino nelle sneakers!); alcuni particolari in sughero; il pizzo. Il materiale prevalente delle creazioni è lo scamosciato (suede).

Di seguito, qualche immagine della SS Collection 2013 by Jimmy Choo:






































Per quanto mi riguarda, Choo è sicuramente più vicino al mio stile rispetto a Blahnik, e pertanto voto questa collezione come vincitrice. 
E come vincitrice assoluta, il premio per la scarpa più bella va al modello "Fitch" color nudo (prima immagine partendo dall'alto), capaci di farmi battere il cuore come nessun altro. 

Ora che vi ho illustrato entrambe le collezioni SS 2013 dei big delle calzature di lusso, quale preferite? Il "vario e variopinto" di Manolo Blahnik o "l'eccentricità ragionata" di Jimmy Choo? E qual è il modello che più vi è piaciuto?
Fatecelo sapere con un commento qui sotto!
Vi ricordiamo che lo Spring Countdown continua! Stay tuned for more <3


Baci primaverili,
- Ste


5 commenti:

  1. Vedendo anche questa collezione devo dire che la preferisco! Il modello con la zeppa e glitter è molto carino e anche i due ankle boots che lo seguono! Li vogliooooo! :)
    Fabiola

    wildflowergirl

    RispondiElimina
  2. E' stupenda! Favolosi soprattutto i sandali con il laccetto alla caviglia neri ed oroXD Un bacio!

    RispondiElimina
  3. Sì .. anche a ME piacciono quelle nella prima foto! SOno per uno stile minimal ... La particolarità sì ma l'eccesso mai ...

    XoXo

    Mary

    New Post-> http://www.modidimoda-mapi.blogspot.it/2013/02/goldden-curvy-by-golden-lady.html

    RispondiElimina
  4. Le jimmy choo non si smentiscono mai :)
    se ti va dai un'occhiata al nostro blog!

    http://roughandfreak.blogspot.it/

    RispondiElimina

  5. Bellissimo post! Se ti va possiamo seguirci a vicenda! Claudia Ohdamnyouaregorgoeus.blogspot.com

    RispondiElimina

Grazie per la visita e il commento!