History of fashion: La regina Elizabeth I ieri e oggi

Buon pomeriggio!
Non ne ho mai fatto mistero ma l'Inghilterra è uno dei posti che più amo: gli edifici, i monumenti, le persone, Kate e William, il verde dei parchi e mille altre cose per cui dovrei fare un elenco infinito.
Mi appassionano la storia e la cultura di questo paese, in particolare trovo affascinante documentarmi sulla successione di re e regine, l'aura di misteri , segreti e leggende che li circondava.
Come posso unire questo alla moda? Perché c'è un periodo storico a cui spessissimo nel mondo fashion si è fatto riferimento e ci si è ispirati, quello dell'epoca elisabettiana.
Sarà anche il fulcro della mia tesi, che tra vari slittamenti mi sta facendo impazzire ma di cui, comunque, vado molto fiera e mi faceva piacere parlarvene.
Ma come si parla di un periodo così lontano nel tempo?
Io farei così:

C'era una volta una regina di nome Elizabeth, che tra diffidenze, cospirazioni e invidie riuscì a farsi spazio in un mondo dominato dagli uomini.
Basterebbe questo a farmela amare come personaggio storico, ma c'è di più...
Riuscì a far ricredere i maschilisti, quelli che erano legati all'idea del re come unica figura maschile.
Elizabeth riusciva sempre a catalizzare l'attenzione e trasmettere fiducia ai suoi sudditi, questo anche grazie all'abbigliamento; infatti, attraverso il suo modo di vestire non faceva altro che rendere leggibile al popolo i segni del suo governo e del suo legittimo potere.
Una regina ben abbigliata trasmetteva l'idea di uno Stato prospero e in buona salute, questo doveva essere chiaro a tutti, anche ai governanti stranieri che venivano a farle visita.
Elizabeth era furba e scaltra, una vera rivoluzionaria, sposa del suo popolo e della sua nazione.
La simbologia era molto forte all'epoca: i fiori, gli animali, i colori avevano un significato.
Per quanto riguarda quest'ultimi, la regina promulgò le famose "leggi suntuarie": ogni ceto poteva indossare solo certi colori e materiali.
Qualsiasi violazione di queste leggi poteva portare a una pena pecuniaria, al carcere o, nei casi più gravi, alla condanna a morte.
Era fondamentale mantenere e rispettare questa suddivisione in classi sociali: se un povero avesse indossato il rosso sarebbe stato visto come un oltraggio, una mancanza di rispetto, una tentata scalata che non si poteva in alcun modo fare.
L'abbigliamento femminile era caratterizzato dalle imbottiture: c'erano delle strutture scheletriche da indossare sotto gli abiti e che servivano per far sembrare la vita più piccola, poi una sottogonna e una sottoveste.
Erano almeno sedici gli strati da indossare e così le donne finivano per avere problemi anche nel mettersi a sedere perché le sedie non erano così ampie.
Anche i bustini non erano d'aiuto, la costrizione che comportavano era causa di mortalità per i bambini che le donne elisabettiane portavano in grembo.
Un accessorio fondamentale era la gorgiera, divenuta simbolo dell'epoca e proposta in moltissime versioni sulle nostre passerelle.
Si trattava di un collare realizzato pieghettando più volte il tessuto, spesso decorato con lune e altri simboli, ma questo solo per le donne appartenenti ai ceti più alti.
Anche le donne delle classi minori potevano indossarlo ma naturalmente non era ricamato con oro e i tessuti erano di bassa qualità. 
L'ideale a cui si aspirava era quello di una donna eterea, vergine, proprio come la regina. Pelle chiara, guance e labbra rosse, capelli lunghi.
Avere la pelle pallida significava essere nobili e in salute, per questo spesso le donne si affidavano a delle miscele sbiancanti di mercurio e piombo.
Quello che non sapevano era che un lungo utilizzo le avrebbe fatte ammalare e morire.
I capelli lunghi richiamavano la verginità e le donne erano talmente ossessionate da avere una capigliatura alla moda che spesso si rasavano a zero e portavano parrucche.
Si narra che la regina ne avesse circa ottanta. 
Questo era come funzionava allora, nel bene e nel male.
Io guardo ammirata gli abiti dell'epoca, i ricami maestosi che dominavano le scene, per non parlare dei gioielli...
Le perle erano ovunque, tra i capelli, tra i fili di collane e le spille, ed erano considerate simbolo di verginità.
Anche gli smeraldi, i rubini e i diamanti erano popolari.


Il periodo elisabettiano, come vi dicevo all'inizio, ha affascinato gli stilisti di tutto il mondo, che si sono fatti ispirare dall'abbigliamento dell'epoca.

McQueen 2013

 Sarah Burton for Alexander McQueen
 Giambattista Valli fall 2012
Chanel
Balenciaga
Balmain

Alcuni dettagli che richiamano lo stile elisabettiano, tra corsetti e crespe:

Lo stile elisabettiano visto negli editoriali:



Come avete potuto vagamente capire, è uno stile che mi piace moltissimo e che guardo incantata. Mi piacerebbe proprio indossare un abito ispirato al periodo elisabettiano!
(Così come mi sarebbe piaciuto conoscere la regina e Shakespeare, ma questa storia ve la racconterò magari un altro giorno :D) 
D'altra parte penso anche alle scomodità che hanno dovuto sopportare le donne dell'epoca, alle malattie a cui andavano incontro per seguire i dettami e gli ideali del tempo. Non dev'essere stato per niente facile!
E voi cosa ne pensate? Vi piace questo stile?

*Sara



37 commenti:

  1. uno stile molto particolare quello elisabettiano;) forse poco portabile;)un bacio

    RispondiElimina
  2. ADORO! Abbiamo dei gusti molto simili, anche io sono interessata alla storia del fashion (e alla storia in generale, soprattutto inglese) anche se il mio periodo è l'epoca vittoriana. La mia tesi ha contemplato anche un discreto studio di usi e costumi sociali :) Mi piacerebbe conoscere alcuni titoli della bibliografia che stai utilizzando e anche leggere la tua tesi se mai la pubblicherai! Per il resto, McQueen e S. Burton sono di una genialità disarmante e le loro creazioni sono spettacolari, ogni volta rimango con la bava alla bocca.
    Bello bello questo post, ne aspetto altri sulla scia <3

    Arianna, Nymphashion ♡

    RispondiElimina
  3. Impressive fashion love this post.
    http://tifi11.blogspot.com

    RispondiElimina
  4. Uno stile che amo e trovo molto affascinante! Mi piace come lo rivisitano al giorno d'oggi gli stilisti, che creazioni magnifiche hai selezionato!
    Un bacione!!!!
    Passa a trovarmi VeryFP

    RispondiElimina
  5. Che bello questo post, molto interessante da leggere e bellissime immagini!
    Bacione
    TruccatiConEva

    RispondiElimina
  6. Componi sempre dei post interessanti, è un piacere leggerti! Evviva!!!
    bacioni

    Eli

    www.welovefashion.it

    RispondiElimina
  7. Oh si!!! Adoro questo stile e più di ogni altra cosa amo i tuoi post, riesci a trasmettere tanto ogni volta passo dal tuo blog!!!!
    Ciao bellissima!!!
    Kisses
    http://expressyourselfbypaolalauretano.blogspot.it

    RispondiElimina
  8. Post interessantissimo, certo sono felice di vivere nel nostro tempo :) Caterina www.imieioutfit.blogspot.com

    RispondiElimina
  9. Molto interessante ed inspirante anche!
    Baci!
    XO
    Jeanne
    http://fashionmusingsdiary.blogspot.fr

    RispondiElimina
  10. Ciao Sara! Io sono esattamente come te!<3 Adoro l'Inghilterra, quel periodo storico ed ovviamente la regina Elisabetta. Non credo avrei voluto vivere però in quel periodo appunto per tutte le scomodità, torture e sacrifici a cui le donne si sottoponevano (chissà magari in futuro qualcuno lo potrebbe dire anche di noi?!), ma lo stile elisabettiano rimane senza ombra di dubbio il migliore. Poi rivisitato in chiave moderna come hanno fatto molti stilisti è quello che maggiormente indosserei dalle sfilate: stupendi i dettagli Balmain e gli editorials. Bravissima, hai scritto un ottimo post! Ed in bocca al lupo anche per la tesi, immagino il lavorone che stai facendo!
    Un abbraccio grande grande e buona serata!:** <3

    RispondiElimina
  11. Mi è piaciuto molto questo post! Adoro questo stile anche se purtroppo non è che ci si può andare in giro tutti i giorni!
    www.alessandrastyle.com

    RispondiElimina
  12. A me piace molto ma più da vedere che da indossare in effetti! Mi piace essere un po' più comoda normalmente! Ma devo dire che sei riuscita benissimo a trasportarci nell'epoca elisabettiana che, a vedendo le immagini delle ultime passerelle, non è poi così lontana!!

    RispondiElimina
  13. bellissima !!!!!post davvero interessante!

    RispondiElimina
  14. hai fatto un'ottima ricerca, con delle immagini di abiti che tolgono il fiato!
    un bacio grande Gi.

    new post
    http://f-lover-fashion-blog.blogspot.it/

    RispondiElimina
  15. adoro questo post...lo stile è meraviglioso mi affascina da sempre.. bellissima selezione
    un bacio

    RispondiElimina
  16. Il bustino, che dramma deve essere stato! Hanno riesumato corpi di quell'epoca più o meno e le ossa erano del tutto deformate. Questo articolo è pieno di dettagli interessanti che non conoscevo, ottimo lavoro!

    Outfits, trends and street style on lowbudget-lowcost Fashion Blog

    RispondiElimina
  17. Bellissimo post, ricco di informazioni e di storia ! Adoro questo periodo, mi aiffascina molto.

    Fashion and Cookies
    Facebook / G+ / Bloglovin

    RispondiElimina
  18. A me piace la reinterpretazione di AMQ anche perche' le versioni originali erano alquanto importabili e lesive per la salute!

    RispondiElimina
  19. I tuoi post sono sempre mitici!! Mi piace tantissimo! Ieri ho visto proprio un film che mi ha affascinata tantissimo, la moda è un'amore che ha unito noi donne per secoli! Bellissimo!

    RispondiElimina
  20. Great inspiration of queen Elizabeth and those fashion collections are masterpieces!

    http://crafty-zone.blogspot.com/

    RispondiElimina
  21. è stato un post molto interessante..mi chiedo come facessero a stare con quegli abiti!!! Un bacio,
    Marina
    http://www.maridress.blogspot.it/

    RispondiElimina
  22. LO stile elisabettiano è davvero di grande ispirazione! <3
    Vieni a vedere il mio nuovo OUTFIT? Mi piacerebbe sapere che cosa ne pensi! :)
    Un bacione,
    Eleonora
    www.it-girl.it
    It-Girl Facebook page

    RispondiElimina
  23. amo questo stile e questo mood mutuato dall'epoca. Davvero interessante la tua ricerca, complimenti. McQueen è sicuramente geniale...

    http://emiliasalentoeffettomoda.altervista.org/special-day-sarah-chole-miss-clementina/
    grazie
    Mari

    RispondiElimina
  24. Lo stile mi piace e trovo tutto questo molto affascinante a parte certe costrizioni legate al ceto piuttosto che i poco pratici bustini da togliere il fiato...
    Bel post, è sempre un piacere leggerti.
    Buon pomeriggio :-)
    http://missclodipassioniecontorni.blogspot.it/

    RispondiElimina
  25. quello di Elisabeth è un periodo storico così affascinante!

    Nameless Fashion Blog

    RispondiElimina
  26. un post eccellente e bijoux meravigliosi
    nuovo Outfit da me,ti va di darmi il tuo parere?
    http://tr3ndygirl.com
    buon venerdì,un abbraccio

    RispondiElimina
  27. con me sfondi una porta apertissima!
    ma hai visto la serie "the white queen"???

    Chiara
    >www.chiaweb.it<

    Bloglovin' | Facebook | Instagram

    RispondiElimina
  28. adoro qst stile!!!!
    http://befashion31.blogspot.it/
    https://www.facebook.com/Befashion31

    RispondiElimina
  29. anche a me l'inghilterra piace moltissimo, sarà perché mi ricorda i mesi spensierti passati lì ad imparare l'inglese. Hai collezionato davvero tutto un mondo della storia inglese e sono stata letteralmente catturata da tutto.
    felice week end.
    xxx
    mari
    www.ilovegreeninspiration.com

    RispondiElimina
  30. Great post and selection. I didn´t know about some facts, they´re so interesting. I love history too. :)
    Fashion Happenss

    RispondiElimina
  31. Un grande bel post. immagini e gioielli stupendi!
    Alessia
    THECHILICOOL
    FACEBOOK
    Kiss

    RispondiElimina
  32. Fantastiche le foto che hai postato, le adoro veramente tutte! Buona fortuna per la tua tesi :)

    Chiara
    GLAMCICCI

    RispondiElimina
  33. bellissimo articolo, mi è piaciuto molto leggerlo

    RispondiElimina
  34. molto interessante da leggere questo post!

    RispondiElimina

Grazie per la visita e il commento!