Recensioni poracce: Cinquanta Sfumature di Grigio

Disclaimer: Benvenuti a Recensioni poracce, ovvero uno spazio dedicato alla descrizione e al commento di accessori, libri, film, serie TV strettamente collegati con il mondo della moda o che hanno creato tendenza.
L'aggettivo "poracce" non è lasciato al caso, ma questo non significa necessariamente che siano poracci i prodotti che andrò a recensire (anche se, lo anticipo, non mancheranno anche dei pareri negativi). Più che altro questo termine viene riferito alla mia competenza poiché non mi sento una Tuttologa alla Vittorio Sgarbi (capre!): pertanto vi invito a prendere questa rubrica un po' come viene, ovvero come pareri random di una notoria cazzara.




Lo sapevate che sarebbe arrivata e io vi accolgo a braccia aperte.
Io lo so che ormai avete due maroni così a forza di sentir parlare di questo lungometraggio: del resto è da tre mesi che continuano a martellarci su questo evento, neanche fosse il quarto mistero di Fatima sbucato all'ultimo minuto.
Sono consapevole che ne stiano parlando ovunque e quindi questa sarà l'ennesima recensione sull'argomento, ma davvero non potevo esimermi dal farlo (anche perché, scusate, ho mai dato l'impressione di essere una hipster?).
E quindi, Ladies&Gentlemen, benvenuti alla recensione di "Cinquanta Sfumature di Grigio" - il film.



Partiamo da una premessa.
Avevo già avuto modo di parlare del libro in questo post, dove ho esposto la mia teoria sullo stratosferico successo di questo libro dimmerda insulso, scemo e scritto pure male.
Avendo letto i libri (tutti e tre, diamine) e ritenendoli immondizia su carta stampata, ero ben decisa a non andare a vedere il film. Non ve la faccio lunga, alla fine mi sono lasciata convincere "in nome dei rapporti umani" (in altre parole: "Ste, tu ci trascini sempre a vedere i tuoi film radicalchicgnegne, per una volta non rompere e vieni a vederlo").

Arrivo quindi dal bigliettaio e, nel chiedere il biglietto per il film, la sua espressione è stata circa questa: 

(Grazie, Chuck Bass) 

E poco conta che io abbia passato gli ultimi cinque anni a frequentare il cinema per vedere ottimi prodotti (nell'ultimo mese ero lì praticamente ogni settimana, a farmi un'idea dei film candidati all'Oscar). Ciò ricorda l'antico adagio per cui un'intera vita virtuosa verrà completamente spazzata via dall'unico momento in cui compirai qualcosa di male, di cui tutti si ricorderanno per sempre.
Ma non tergiversiamo.
Solitamente si dice che il libro sia sempre meglio del film. Nel caso di specie, quindi, la situazione era pressoché drammatica: se il libro è una schifezza indicibile, come poteva il regista (o meglio, la regista) compiere il miracolo?
E infatti no, non ce l'ha fatta.  
Si vede che la regista (Sam Taylor-Johnson, nata Taylor-Wood) si impegna e ci mette del suo, ma siamo ben lontani dall'avere un prodotto meritevole.

Partiamo dal primo problema: il casting.
La scelta di Dakota Johnson è abbastanza coerente con il personaggio di Anastasia: mora, occhi azzurri, testa tra le nuvole, aria da svampita e assolutamente non depilata. Quindi va bene, può starci.
Kate, la migliore amica della protagonista, bocciata. Bruttina e banale, non fedele al libro.
Ma la scelta più sbagliata è Mr. Grey: Jamie Dornan sarà anche un bel ragazzone, ma è un ragazzone. Siamo lontani anni luce dalla figura del potente dominatore di cui avere timore e paura. 
Chi conosce un po' le vicissitudini dietro a questo film probabilmente saprà che trovare l'attore per il ruolo di Mr. Grey è stato un autentico calvario: inizialmente erano presenti ventimila candidati, poi nessuno, poi si è pensato a Charlie Hunnam (che gli affezionati della serie TV "Sons of Anarchy" ricorderanno per il ruolo di Jax Teller), in seguito Hunnam ci ha ripensato e, dopo mesi e mesi, siamo approdati a Jamie.
Intendiamoci: Dornan è affascinante, certo, ma non calza nel ruolo.
Si noti che, nel libro, Grey ha 27 anni (la mia età), sicché l'attore doveva essere giovane per forza. Eppure credo che la maggior parte della gente si sia immaginata un Grey almeno trentottenne e con l'aria truce.
Peraltro Dornan, nel film, ha un'espressione perlopiù piatta e monoespressiva, forse per rimanere fedele al personaggio glaciale&senzacuore (oppure perché non ci crede neppure lui al proprio ruolo, vista la scarsa convinzione con cui recita).



Secondo problema: il sesso.
Il film è vietato ai minori di 14 anni e viene catalogato come "erotico".
Nossignori: di erotico c'è praticamente zero (addirittura qualche pazzo si è messo a cronometrare il numero di minuti delle scene di sesso: 20 minuti contro i 100 della durata totale).
Va bene, è il primo film e quindi era necessario capire tutta la preparazione al contesto. Ma del tanto millantato sesso e sadomasochismo c'è gran poco, così poco che l'autrice del libro ha litigato a morte con la regista e, per i prossimi due film (perché sì, ci sarà il sequel) l'autrice ha affermato di voler cambiare regista.
Nel lungometraggio viene dato moltissimo spazio all'ammmmore (infatti l'idea vincente del libro è stata "l'amore può cambiare un sadico e farlo diventare un semi-agnellino), gran poco al sesso fine a se stesso - il che porta il film a discostarsi tantissimo dalla categoria "erotico", basti pensare - a contrasto - all'antagonista "Nymphomaniac" di Lars von Trier, quest'ultimo lungometraggio serio sull'argomento creato da uno dei migliori registi viventi ("Forget about love", recita la locandina del film). 



Anche le pochissime scene sadomaso presenti nel film vengono trattate con leggerezza, all'acqua di rose: sicché si può tranquillamente dire che tutto il pandemonio legato al film è "tanto rumore per nulla".
Poche le scene di nudo, che sono soprattutto femminili (anche perché Dornan, per contratto, ha stabilito di non voler far vedere nulla - infatti certe scene vengono visivamente "troncate" per evitare l'inevitabile. Ma gliel'hanno spiegato che era un film erotico, sì?).
Credo che detta scelta sia stata fatta per riuscire ad accattivarsi la maggior fetta di pubblico possibile: appare chiaro che scene troppo cruente o imbarazzanti avrebbero turbato (e non intrigato) lo spettatore, sicché per fini commerciali si è ovattato il tutto con il terribile risultato di far risultare comico quello che in realtà era un argomento serio.
Peraltro il sadomasochismo (che, vi ricordo, è una patologia) viene visto come qualcosa di affascinante e non come un vero e proprio disagio. 
Ancora una volta sono costretta a paragonare il film a "Nymphomaniac" (intendiamoci: i lungometraggi non sono neanche lontanamente equiparabili, anche perché von Trier vuole inquietare e creare angoscia, ma anche consapevolezza): in Nymphomaniac viene fatto un perfetto viaggio attraverso la vera perversione e il disagio fisico-mentale nella sfera sessuale, e in questo contesto non c'è nulla di fascinoso perché, in effetti, certe realtà sessuali possono disturbare profondamente.
Non oso quindi pensare al messaggio che può dare "Cinquanta sfumature": una donna incuriosita vuole provare nuove emozioni pensando ad una realtà come quella mostrata nel film, trovandosi invece in una questione molto più seria e - a tratti - drammatica.

Nymphomaniac vol. 2 - Lars von Trier

Terzo problema (che è poi quello principale): la storia.
Come vi ho già detto, se il libro è una ciofeca il film non può compiere il miracolo.
Ecco quindi che ci troviamo dinanzi a scene ridicole e frasi assolutamente imbarazzanti, tra cui quella di Mr. Grey: "Io non faccio l'amore. Io scopo forte".

(Grazie, Barney Stinson)

Inutile dire che la suddetta frase ha scatenato una risata MONDIALE all'interno del cinema e no, quando un film è para-drammatico non è una bella cosa che la gente rida a crepapelle.
Il problema è che il libro è assolutamente stupido: non si può cambiare un uomo con la forza dell'amore, basta con questa idea cretina che ormai è cementificata nel cuore di ogni donna. No.
Peraltro ciò che mi dà più fastidio (che è poi quello che urta il mio animo femminista) è che la protagonista non solo debba assecondare un uomo violento, prepotente e manipolatore, ma è proprio grazie a quest'uomo che lei riesce a raggiungere la soddisfazione personale e persino professionale, passando da orrendo bruco a sfavillante farfalla.
Riuscite a capire quale idea aberrante può dare un prodotto del genere?

Per me, quindi, Cinquanta sfumature è un NO gigantesco, non tanto per le colpe della regista quanto per l'idea di fondo che è completamente idiota.
Lo sforzo cinematografico c'è (le scenografie, i costumi, le ambientazioni, le musiche, alcune inquadrature - quella dove Grey e Anastasia ballano e la telecamera li segue è molto, molto buona) ma non basta affatto.
Consigliato a chi ama le storie d'amore impossibili e a chi vuole farsi quattro risate senza impegno. 


E voi che ne pensate del film? Siete andati a vederlo?
Fatemelo sapere con un commento qui sotto!
Baci,
-Ste


NB: Per la cronaca - il film ha sbancato al botteghino e, secondo alcuni racconti, non è mancata gente che si è portata da casa il vibratore.

(Grazie, Jesse Pinkman)

Sì, avete capito bene.
Tra l'altro, nella sala in cui ero io, c'è stata gente che ha persino fatto le foto con il cellulare a varie scene del film.
La gente sta male sul serio.

37 commenti:

  1. Veramente osceno, l ho visto ieri sera e volevo uscire axmeta.
    Totalmente sbagliata oltre che la scalta dell attore che impersona Gray secondo anche di Dakota J...... Incapace come attrice.
    Un bacio.
    NEW POST

    www.angelswearheels.com

    RispondiElimina
  2. Muoio!!!!!!!! Questa é una signora recensione, va bene non tirarsela, ma nemmeno svilitevi troppo! Io non ho letto la collana di libri, non ho visto il film e non mi lascerò trascinare dal fenomeno mediatico. Anche solo per principio. No way. Ma sono curiosa di leggere le tue opinioni sui film candidati agli Oscar!!!
    Baci,
    Coco et La vie en rose - Valeria Arizzi

    RispondiElimina
  3. Ahahah è davvero un piacere leggerti! Concordo con te su tutto! Io non sono andata a vedere il film ma già il libro non mi era sembrato un granchè o sconvolgente come tutti lo definivano. Hai ragione anche sul fatto che solo nella fantasia delle donne un uomo così possa radicalmente cambiare grazie all'amore. L'unica cosa che mi piace del film è Dornan, troppo figo! Ah, a proposito, anche io leggendo il libro mi immaginavo un trentenne tenebroso e serioso, anche se ha solo 27 anni xD
    Un bacione cara!
    www.milleunrossetto.blogspot.it

    RispondiElimina
  4. Quindi ho fatto bene a non leggere il libro e non vedere il film, non mi sono persa niente!
    Un bacione!
    Passa a trovarmi VeryFP

    RispondiElimina
  5. Il film ancora non l'ho visto ma non mancherà sono curiosa...
    Www.mrsnoone.it
    Kiss

    RispondiElimina
  6. Love this post
    https://oneusefashion.wordpress.com

    RispondiElimina
  7. Sono contenta che non mi sia passato nemmeno per l'anticamera del cervello di andare a vederlo o di leggere il libro!

    Autunno/Inverno 2014-15: cosa e come indossarlo su
    lb-lc | IT fashion and lifestyle blog

    RispondiElimina
  8. Io sono tra le curiose che il film lo vorrebbe vedere, il libro (ovvero la trilogia) era già ridicolo in effetti...diciamo che non sono riuscita a finire il terzo per la noia estrema...gli attori mi sembrano entrambi alle prime armi e molto inespressivi. Mi è piaciuto molto leggere questa recensione ! Un bacione

    Fashion and Cookies
    Facebook / G+ / Bloglovin

    RispondiElimina
  9. Ahahahh quoto tutto! Non ho letto i libri e non ho guardato il film... e non farò MAI nulla di tutto ciò.
    xx A || www.aishettina.blogspot.it

    RispondiElimina
  10. Ahahahha o mamma magnifica recensione! Sono morta dalla risate! Soprattutto per la faccia del bigliettaio! Ho visto il film e devo dire che mi ha deluso moltissimo!


    http://anotherearthpink.blogspot.it/

    RispondiElimina
  11. guarda ti devo dire la verità a me non interessa proprio. Non ho un motivo particolare, ma è perché tutto questo clamore intorno a questo film e al libro prima mi sembra eccessivo. Io ho deciso di essere un po' snob e di lasciare che tutta questa cosa muoia senza darle un minimo di attenzione.
    xxx
    mari
    www.ilovegreeninspiration.com

    RispondiElimina
  12. Guarda io ho visto entrambi e non c'è paragone! 50 shades of grey è ridicolo ed addirittura da Nynphomaniac mi aspettavo qualcosa di ancora più deviato mentalmente. Il cigno nero, ad esempio, che non ha alcun riferimento alla sessualità se non al corpo umano femminile mi ha scioccata molto di più nelle immagini della trasformazione rispetto a questi due film!

    RispondiElimina
  13. sempre più convinta di non vederlo, ma non volevo perdermi la tua recensione. come sempre un post spettacolare. buona settimana ciao gloria
    www.gloriadressup.com

    RispondiElimina
  14. ancora non ho visto il film, ma sono curiosa di vederlo, sono quasi d'accordo su tutto quello che hai detto, soprattutto la scelta sbagliata del protagonista!
    www.alessandrastyle.com

    RispondiElimina
  15. non ho visto il film!!!!
    http://befashion31.blogspot.it/

    RispondiElimina
  16. Sei geniale!!!
    Bisogna riconoscere però che dietro tutto questo successo c'è una grande startegia di marketing.... e basta!
    Kisses, Paola.

    Expressyourself

    My Facebook

    RispondiElimina
  17. Ciao Stefania! Io purtroppo non ho letto la trilogia nè ancora ho visto il film, sono molto curiosa soprattutto per il gran parlare attorno però ad essere sincera dopo aver letto la tua review, ma anche no!:P Per cui non posso pronunciarmi più di tanto, posso dirti che la scelta di entrambi gli attori non mi ha affatto convinto, lui in particolare non mi dice granchè!^^' Bravissima tu invece, mi hai fatto ridere molto! Un bacione e buona serata!:**

    RispondiElimina
  18. Non ho letto il libro, ne' tanto meno ho curiosità di vedere il film, la tua recensione simpaticissima ed attenta e anche il parere di molti che lo hanno visto, mi fa' capire che non mi sono persa nulla! Baci Elisabetta

    RispondiElimina
  19. Really awesome post! Love it :)


    http://whalespa.net

    RispondiElimina
  20. Bè io non ho visto il film, non ho letto il libro non sapevo nemmeno ce ne fossero treeeeeee! Anche qui scatta la risatona eh!
    Poi la recensione che hai fatto fa rotolare è stupenda!
    bacioni
    www.theladycracy.it

    RispondiElimina
  21. In effetti non se ne può più. Io ho letto il primo libro e non mi è passato nemmeno per l'anticamera del cervello di perdere tempo a leggere gli altri. Il film non lo voglio vedere perché già dal trailer mi irrita. Prodotto bocciato, sia il cartaceo sia il cinematografico.

    Curvy and Happiness BLOG FACEBOOK TWITTER INSTAGRAM PINTEREST

    RispondiElimina
  22. Can't wait to see 50 shades of grey!!

    RispondiElimina
  23. non ho letto il libro, non ho visto il film....mi sa troppo rumore per nulla.....
    baci baci Gi.

    new post
    http://f-lover-fashion-blog.blogspot.it/

    RispondiElimina
  24. Ciao Ste,
    io non l'ho visto.... ho provato a leggere il primo libro e dopo 3 pagine ho lasciato perdere....
    Non so perché... ma non sono attratta. Troppo rumore per nulla come dice Gina ;)
    Un bacione
    Maggie D.
    Fashion Blog Maggie Dallospedale fashion diary

    RispondiElimina
  25. Omioddio! Ma veramente quella citazione è vera?? O.o la vedrei bene in qualche Scary Movie o American Pie (detta magari da qualche sfigatello tipico della situazione) ma dal fantomatico Mr. Grey no! Comunque rimango sempre più sulle mie posizioni: non ho letto il libro nè visto il film, e non penso che lo farò!!

    RispondiElimina
  26. Io non ho letto il libro e non ho visto il film, ma ho letto comunque con piacere la tua recensione. Divertentissima :)

    Bella Pummarola

    RispondiElimina
  27. Your review made me laugh!!! :p Hahaha! I am not going to lie, I hated the movie, but more than so, I hate the hype! I hate how everyone is like SUDDENLY reading the book. I mean, it's just sooo annoying. And I dont understand how can people find that remotely sexy? To me, it's nothing but sexual abuse :/

    http://anshul90.com

    RispondiElimina
  28. Sei fortissima Ste!!!!!
    Anch'io faccio parte della schiera di chi non è per nulla interessato a questo fenomeno mediatico, ma posso dire che ADORO leggere le tue recensioni???? Brava!!!
    Un bacio
    TruccatiConEva
    TruccatiConEva su FB

    RispondiElimina
  29. Ho iniziato a leggere il primo libro ma la noia è stata tale da costringermi a interrompere la lettura. Il film non l'ho visto ma a sentire quello che si dice in giro...ho fatto bene!!
    Baci

    www.myurbanmarket.net

    RispondiElimina
  30. Ciao Nico
    io devo ancora vederlo 50 sfumature, si sapeva che non era così eclatante però mi stuzzica, trovo della psicologia non tanto per via del film in sè ma per capire tutte quelle finte puritane accorse (in prima fila) :D
    Nymphomaniac non lo conoscevo, lo vedrò!!!
    buon martedì
    http://tr3ndygirl.com
    un abbraccio

    RispondiElimina
  31. Ciao!
    Che bella recensione. Allegra, ma chiara e puntuale.
    Figurati che ho letto tutto fino alla fine! Di solito non mi riesce proprio: vado sempre di fretta ;)

    Io non l'ho visto anche se contavo di andarci. Visto però tutto quello che sto sentendo in giro, direi che salto a piè pari stavolta.

    Grazie per questo fantastico articolo e a presto!

    Areta
    ♥ fashionmyloveitaly.com ♥
    ♥ NEW POST(EN/IT): SPAIN AND SICILY IN D&G SPRING SUMMER 2015 ♥
    ♥ Bloglovin | Facebook | Google+ ♥

    RispondiElimina
  32. Ahahahaha, sei una grande Ste!
    Premetto che io non ho nè letto i libri (una mia amica mi aveva pure prestato il prim, ma dopo nemmeno 10 pagine - 10 - l'ho lasciato perdere, è scritto da schifo e noioso da morire... non mi è proprio più venuta la fantasia di riprenderlo in mano), ma mentre dei libri ho sentito parlare sia bene che male, il film pare che sia stato ridicolo un pò per tutti!
    Ora che so anche più o meno la storia poi mi sembra ancor più una scemenza, buona giusto per le ragazzine che ancora idealizzano l'amore e tutto il resto
    Sinceramente credo che vedrò il film (rigorosamente in straming) prima o poi giusto per farmi un'idea di come sia realmente, ma penso non ne comprenderò mai il successo!
    Baci!
    S
    http://s-fashion-avenue.blogspot.it

    RispondiElimina
  33. ciao... post interessante ^_^
    www.ollyup.com

    RispondiElimina
  34. Io non ho letto i libri e nemmeno visto il film, ma mi sto divertendo a leggere le recensioni che trovo in rete. La tua è una delle più esilaranti. Completamente d'accordo su Lars Von Trier che è uno dei registi che preferisco.
    Valentina
    http://www.mybubblyzone.com/

    RispondiElimina
  35. Ahahahaa gran bella recensione! Non ho visto il film, ma ho letto il libro (il primo, oltre non sono riuscita ad andare). Mi fido delle recensioni che lo catalogano film demmerda e passo oltre...comunque condivido l'idea che Nymphomaniac sia un film molto più stimolante e profondo di questa trashata. Infatti, ho adorato entrambe le pellicole per la sottile psicologia dei personaggi e nonostante certe scene siano "forti" non sono mai ostentate o messe lì a caso solo per far scalpore.
    Buona serata!

    Arianna, Nymphashion ♡

    RispondiElimina
  36. buon mercoledì
    http://tr3ndygirl.com
    un abbraccio

    RispondiElimina

Grazie per la visita e il commento!