Agnes Hedengård - Too big for the industry

Buon pomeriggio!
Oggi torno ai miei articoli seri, quelli impegnativi e che mi stanno molto a cuore. Spesso sul blog abbiamo parlato di come nella moda il messaggio che passi sia quello di: magro=bello, magari non ce ne accorgiamo neanche ma è un continuo martellamento mediatico. Non solo, basta girare per le strade e trovarci circondate da cartelloni pubblicitari che promuovono questo tipo di bellezza, sfogliare le pagine delle riviste o navigare sui social e sbattere contro queste silhouette ossute.
Succede così che ragazzine volubili e non ancora formate prendano come modelli di riferimento la blogger che pensa che "la gente sia invidiosa delle sue ossa in bella mostra" o la web influencer che trascorre il tempo a ritoccarsi ogni foto prima di pubblicarla su Instagram. Non mi interessa qui vangare oltre, voglio solo sottolineare quanto dannosi possano essere i social. Non è sbagliato avere qualcuno a cui ispirarsi, qualcuno da ammirare, perché ci siamo passati un po'tutti. E' importante invece far passare i messaggi giusti: c'è il magro sano, quello che è veramente così di costituzione e non si ammazza di palestra (mannaggia a voi!), ma c'è anche il magro meno bello. Quello che il panino lo fotografi, il dolcetto lo instagrammi, ma poi lo mangi veramente? E penso a quanto debba essere difficile essere genitori oggi, spiegare, far capire, mantenere un'attenzione costante, dialogare!
E credo anche di quanto la moda possa fare molto, basterebbe non ingaggiare il personaggio famoso e scheletrico. Invece purtroppo le case di moda preferiscono la visibilità e delle ragazzine e dei ragazzini di oggi fregarsene. Forse questo blog non piacerà perché invece noi cerchiamo sempre di sdoganare questi argomenti spinosi di cui non si parla volentieri, ma a me questo non importa! L'espressione di libertà è la più grande forma di apprezzamento che abbiamo e finché saremo libere di dire ciò che vogliamo, non ci interesserà non essere considerate da Tizio o da Caio.
Tutta questa lunga premessa per raccontarvi la storia di Agnes Hedengard, modella svedese di 19 anni, rifiutata ai casting delle sfilate perché considerata in sovrappeso e con fianchi eccessivamente larghi.
La sua risposta non si è fatta attendere e la giovane ragazza ha realizzato con il cellulare un filmato in cui si mostra allo specchio. Ha così denunciato: "Pensano che sia grassa. Hanno ragione loro? Pensano che il mio sedere sia troppo grande e i miei fianchi troppo larghi, dicono anche che dovrei dimagrire ancora, così non vado bene. L’agenzia che mi aveva assunto dopo aver visto meglio le mie misure ha cambiato idea, perchè per l’industria della moda sono troppo grassa”. Agnes conclude dicendo: “Ama te stessa e non permettere a nessuno di dirti che devi essere diversa da come sei”.
Qui potete vedere il video da lei girato, filmato che ha raggiunto più di tre milioni di visualizzazioni:

 Da notare che la modella diciannovenne ha un indice corporeo di 17,5, ed è quindi considerata sottopeso secondo il National Health Service.
Eccola scrivere pochi giorni fa su Instagram: "Undici settimane fa ho postato questa foto per far capire quando sia malato il corpo ideale per la moda. Undici settimane dopo ho fatto un video"
E sempre sbirciando sul suo profilo Instagram:

Di seguito qualche immagine della modella, arrivata terza a Sweden's Next Top Model:
Possiamo notare la trasformazione di Agnes nel giro di pochi mesi: febbraio 2014 quando era capace di mangiarsi un barattolo intero di Nutella e si rifugiava nel junk food; giugno 2014 quando ha deciso di voler provare a darsi una possibilità nella moda; novembre 2014 quando ce l'ha fatta.
A suo favore c'è anche da dire che ha sempre denunciato questo aspetto della moda, anche quando vi era dentro. Non le si può certo dire che abbia parlato soltanto ora che è stata rifiutata ad un casting. 
Avevate sentito della sua storia? Cosa ne pensate e da che parte vi schierate? Cosa può fare la moda per evitare episodi analoghi?
Aspetto i vostri commenti!
*Sara

9 commenti:

  1. Scioccante! In mezzo alle sue gambe ci passa un treno....vogliono davvero ragazze anoressiche. Lei è stupenda, ha un viso da Barbie e già a giugno andava benissimo, non ne avevo sentito parlare, ma la sua storia è simile a tante altre...purtroppo!

    The best WORK outfits on
    lb-lc fashion and lifestyle blog

    RispondiElimina
  2. Ciao Saretta! E brava tu che affronti questo problema, è un argomento che mi sta sempre molto a cuore perchè vedo che attorno c'è sempre tanta grande ipocrisia. A leggere la storia di questa modella rimango sconvolta, la gente non sta affatto bene, lei è bellissima (peraltro ha una nuance di platino a cui ambisco da tempo:P), fin troppo magra rispetto agli esordi anzi, ha fatto bene a dire la sua e non posso che essere d'accordo con il suo messaggio. Bacio grande grande e buonanotte!:**<3

    RispondiElimina
  3. Sometime the pressure makes them go to the extreme sad.

    RispondiElimina
  4. Troppo esile... sono sempre più preoccupata a sentire di casi di anoressia che spingono queste adoloscenti alla morte, anche mie alunne o figlie di persone che conosco!!!
    Quando lavoraro io nella moda non era così, eppure sto parlando di 10 anni fa, la taglia richiesta era la 42, non la 36/38!!!
    Kisses, Paola.
    http://expressyourselfbypaolalauretano.blogspot.it/>Expressyourself

    RispondiElimina
  5. purtroppo questo problema del peso nella moda ci sarà sempre, hai fatto bene ad affrontarlo, e lei è bellissima un bacio

    http://glampond.blogspot.it

    RispondiElimina
  6. Purtroppo la triste verità è che se hai 2 cm in più sui fianchi, non ti stanno più i "sample size" (come è capitato più volte a me quando facevo le sfilate). Quindi la colpa non è assolutamente dei casing directors, ma dei stilisti che per un motivo che ancora non ho capito bene fanno gli abiti di taglia xs per le sfilate/cataloghi etc.

    Bella Pummarola

    RispondiElimina
  7. è un mondo MARCIO!! anche a me avevano detto di dimagrire ecc!

    http://www.thefashionprincess.it/

    RispondiElimina
  8. chichandbagnews http://www.chichandbagnews.com
    2015chichandbag http://www.2015shoplvbags.com
    lv handbag shop   http://www.2015chichandbag.com
    louisvuittonstore   http://www.2015lvhandbagshops.com
    charming bagshops http://www.2015louisvuittonshop.com
    michaelkorsmks http://www.backpackbagchanels.com
    parajumpersoutletcollection
    chanelshops   http://www.michaelkorsmks.com
    shopslvbag   http://www.hollisteroutletestore.com
    cocobagsale   http://www.parajumpersoutletcollection.com
    cocobag absolutely stunning http://www.lvbagukshop.com
    cocobagsaleonline http://www.2015chanelshops.com
    jacketsalemalls hot sell http://www.2015cocobag.com
    Love your handbag http://www.2015shopslvbag.com
    bagoutlet http://www.2015louisvuittonlvbag.com
    globalhandbag   http://www.2015cocobagsale.com
    Like your style!Click us with popular fashion accessories
    tophandbag   http://www.2015baglvlouisvuitton.com
    louisvuittonhandbag http://www.2016bagshop.com
    Exquisite luxurylv http://www.2016handbag.com
    bagshoeshop http://www.cocobagsaleonline.com
    monclershopitaly http://www.onlinecocobag.com
    louisvuittonshop http://www.jacketsalemalls.com
    nobiscashops http://www.monclerujacket.com

    RispondiElimina
  9. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina

Grazie per la visita e il commento!