TDM intervista: Massimiliano Zumbo!

Buongiorno e ben ritrovati sul blog!
Oggi vi vogliamo presentare uno stilista molto particolare e che ha saputo conquistarci con le sue eccentriche creazioni: Massimiliano Zumbo!
Per farvelo conoscere meglio abbiamo pensato ad un'intervista a quattro mani, nonché ad un'esposizione delle sue migliori creazioni.
Buona lettura!
Ste&Sara

--------------------------------------------------------------------------------------------------------

D: In primis: parlaci un po' di te e della tua storia

- Mi chiamo Massimiliano Zumbo, sono siciliano ma la mia passione per la moda mi ha condotto molto lontano e continua  a farmi conoscere il mondo. Ho studiato fashion design all'Istituto Marangoni a Milano ed ho lavorato per  aziende italiane come Coin, Ovs ecc. Lavorare come stilista e consulente stile per brand così grandi e importanti mi è servito molto, una vera formazione sul campo, una crescita interiore e professionale in giro per l'italia. Adesso mi sto concentrando su un progetto personale lontano dalla larga distribuzione, un progetto prét a couture giovane, moderno e colorato.

D: Quali sono gli stilisti che più hanno influenzato il tuo stile?

-Guardando al passato fin da piccolissimo sognavo couturier come Cristian Dior, Elsa Schiapparelli, Marcel Rochas e Cristobal Balenciaga. Adilà delle influenze, le loro creazioni così perfette e le loro personalità coraggiose mi hanno insegnato prevalentemente a seguire me stesso e quindi ad arrivare al mio stile.

D: Tra le varie collezioni che hai creato, qual è la tua preferita? E quale capo preferisci, in assoluto?

-Le collezioni sono creature affascinanti e diverse, ognuna nasce da un mondo completamente nuovo, un nuovo impasto, un nuovo profumo è difficile paragonarle! Attualmente sto finendo la collezione Prèt a couture Sri Lanka's Princess di cui ho fatto alcune preview in alcuni concorsi Italiani, è una collezione che amo molto per l'uso del colore e del ricamo, in assoluto amo l'abito con coda laterale e petali fucsia e oro creato con un originale Sari Sri Lankese. 
Anche se la mia partenza è  questa collezione Armoire nella donna, e la mia "genesi" è Secretly nell'uomo diciamo che ogni collezione è un luogo d'amare per qualcosa in particolare che non troverai in altre. Più vai avanti e più ti superi e più t'innamori di quello che stai facendo.

D: Il mondo della moda non è facile: ti sei mai trovato in difficoltà, oppure scoraggiato davanti a un ostacolo? 

- Ci si scoraggia ogni giorno come ci si meraviglia ogni giorno, per chi come me è giovane in questo settore la strada è davvero dura, è un campo sempre in evoluzione e irto di trabocchetti. 
Basta non dimenticare a casa le lenti colorate che ti fanno vedere le cose anche le più difficili con l' entusiasmo iniziale e un po' romantico che serve sempre!

D: Che ruolo rivestono la Sicilia e l'ambiente in cui sei cresciuto nella tua visione della moda? 

-Fin da piccolo sono stato contaminato dal mondo della couture, del fatto a mano, del ricamo e del bel vestire. Impressa nella mia memoria c'è la passione e la creatività di mia nonna, il suo amore per le stoffe e i pizzi francesi, la sua dedizione alla creazione e di abiti da sera e abiti da sposa. Cucire, ricamare, apprezzare i colori, i profumi della terra e del mare, vedere donne coraggiose, madri, figlie, amanti e imprenditrici. Questa è la vera Sicilia che porto nel cuore, piena di femminilità e coraggio aldilà dei veli neri e delle ombre che tutti conoscono.

D: Qual è la tua idea di eleganza?

-Credo che l'eleganza sia qualcosa di preciso, sia nella sua complessità che nella sua semplicità. 
Un capo elegante deve essere un immagine pura e mai confusa, un aroma intenso che si sposa perfettamente a chi lo indossa.

D: Parliamo di sogni: quale star ti piacerebbe vedere con un tuo abito?

-Assolutamente Audrey Tautou per la sua eleganza innata e la meravigliosa Tilda Swinton.  
Italiane amerei moltissimo vestire Cristiana Capotondi, la sua bellezza raffinata e dolce è ineguagliabile.

D: Quali sono i tessuti che prediligi lavorare?

-Prediligo da sempre lavorare tessuti delicati, vualle, organze e leggerezze trasparenti.
 Il tulle è un tessuto da riscoprire, per me di base in ogni creazione.

D: Ci racconti come prepari una tua collezione? Da dove nascono le tue idee e cosa ti ispira (passioni del tipo viaggiare, arte, natura)?

-Parto in genere da qualcosa di profondo, spesso un intuizione, un qualcosa che capto in un immagine, molte volte in una parola. L'ispirazione è guardare qualcosa con la possibilità che possa offrire un nuovo mood, una nuova atmosfera da cui attingere e portare fuori nuove creazioni. Tento sempre di raccontare delle storie femminili, le mille identità della donna, di luoghi che parlano e che sono la sua cornice, il suo mondo. Questo è un mio obbiettivo costante,  raccontare storie femminili attraverso i capi. 
Individuato il concetto di base  parto alla ricerca d'immagini, una lunghissima ricerca di colori e sperimentazioni di stoffe e ricami. Definita la base creativa ed individuati gli effetti si va allo sdifettamento delle silouette e volumi, poi ai capi, ai fitting, agli accessori e infine la collezione. Un processo complesso e in corsa di cui non riesco a fare a meno!

D: Desideri e aspirazioni per il futuro?

-Mi piacerebbe andare in Francia, lavorare per qualche azienda francese e continuare con il mio progetto personale cercando di farlo diventare sempre più qualcosa di conosciuto e apprezzato.


Prèt a Couture Spring Summer  2016

“Armoire”
Un viaggio antropologico tra le consapevolezze femminili, tra un passato di eleganza e un presente di modernità.

Divinità domestiche da indossare e memorie tramandate in corredodefiniscono un nuovo codice d’abbigliamento,un “Ammuaro” segreto che diventa un armadio couture moderno.


































Sketch






11 commenti:

  1. Non lo conoscevo!!! bello il primo rosa;)

    http://glampond.blogspot.it

    RispondiElimina
  2. Assolutamente stupefacente! Mi piacciono un sacco i modelli che sanno di fresco (come dice FEDEZ), ma hanno un tocco di retrò. I colori appariscenti fanno il resto. Una donna così non passa inosservata e soprattutto, sa dimostrare carattere a partire dagli abiti. Bravo davvero!!

    www.closinpills.com

    RispondiElimina
  3. Stunning collection and sketch are awesome.

    RispondiElimina
  4. Ciao ragazze! Complimenti per l'intervista! Le sue creazioni sono davvero stupende, fuori dagli schemi eppure di grande femminilità. Mi piace la sua idea di eleganza e come la Sicilia e l'ambiente in cui è cresciuto lo continuino ad influenzare. Un bacione grande a voi e buon inizio settimana :**

    RispondiElimina
  5. belle creazionI!
    http://befashion31.blogspot.it

    RispondiElimina
  6. Beautiful outfit
    Would you like to follow each other? I'll follow back after it.

    Www.miharujulie.com

    RispondiElimina
  7. Che intervista interessante e che creazioni originali!!!!
    Kisses, Paola.

    Expressyourself

    My Facebook

    RispondiElimina
  8. Davvero bravo e con un talento unico.
    Mi piace moltissimo la collezione.
    Un bacione ragazze
    Maggie Dallospedale Fashion diary - Fashion blog

    RispondiElimina
  9. Conosco benissimo questo stilista che reputo un piccolo genio!

    XoXo
    Mary
    New Post-> http://modidimoda-mapi.blogspot.it/2015/09/chicca-lualdi-primavera-estate-2016.html

    RispondiElimina
  10. Davvero una grande creativo, che meraviglia!
    E che bella intervista :)))

    xoxo
    www.bellezzefelici.blogspot.com

    RispondiElimina
  11. Molto originale questa collezione, non conoscevo lo stilista!
    Bella Pummarola

    RispondiElimina

Grazie per la visita e il commento!