Ma funziona sta roba? (La NON qualità che si paga)

Disclaimer: Benvenuti a "Ma funziona sta roba?", rubrica dedicata alla prova-per-voi delle ultime novità in fatto di make up.
Quando si tratta di trucco è sempre bene richiedere un high standard: il problema è che spesso in rete non si riesce a capire quanto le recensioni siano dettate dalle marchette selvagge e quando invece siano sincere.
Questa rubrica taglia la testa al toro: addio alle pressioni della lobby dei cosmetici!


Buonasera e ben ritrovati alla rubrica sul make up!
Dopo la pausa estiva (con un piccolo accenno ai prodotti per capelli della volta scorsa) eccoci tornati con un sacco di novità!
Taglio corto perché ho veramente molte cose da dirvi e - anticipo - non saranno tutte piacevoli.

1. Kiko - Ultimate pen long wear eyeliner
Il primo prodotto che volevo recensirvi è di Kiko, e si tratta di un eyeliner in penna.
Solitamente non mi trovo bene con gli eyeliner liquidi a pennello, peggio ancora quelli a matita. Ecco quindi come l'eyeliner in penna (con il pennino in feltro) si presenta come ottima scelta: facile da usare e da applicare, molto preciso nel tratto.
Sarò sincera: ho acquistato questo eyeliner di Kiko senza aver letto recensioni e solo perché ero nell'urgenza di comprarlo come cosmetico di emergenza (in attesa del mio eyeliner "più serio", di Deborah, che non ero riuscita a trovare quel giorno). L'ho pagato 6,90 euro e già lì pensavo -a torto- che per un prezzo così basso non avrei mai ottenuto un cosmetico di un certo livello.
Ebbene, mi sbagliavo. Inizialmente mi sono un po' stranita nel vedere un tratto così fluido e preciso (tant'è vero che nelle prime applicazioni sbavava oppure la linea non era molto regolare, ma ciò era dovuto alla mia poca esperienza con quel prodotto) ma adesso, dopo un bel po' di pratica, mi trovo pienamente soddisfatta.
La durata è abbastanza lunga, non unge e il pennino resta rigido (tende un pochino ad ammorbidirsi dopo moltissime applicazioni).
Unico difetto: si scarica più velocemente rispetto ad altri eyeliner.
Nel complesso sono piacevolmente sorpresa: il cosmetico d'emergenza è diventato un elemento di grande utilità. Promosso!

2. Lancôme - Le Crayon Khôl
(Attenzione! Questa review contiene parolacce, imprecazioni e minacce di morte. Se siete sensibili, facilmente impressionabili o siete diretti discepoli della Santa Curia Romana, forse è meglio se andate a farvi un giro).


Le Crayon Khôl, chiamata anche "18,90 euro buttati nel cesso".
Era una bella giornata di sole quando - che diamine! - il mio kajal preferito, di Clinique, ha tirato gli ultimi.
Prendo dunque la saccoccia e corro nella profumeria più vicina per prenderne un altro. Entro da Beauty Star e - orrore! - sembrerebbe che il mio meraviglioso e perfettamente funzionante kajal di Clinique sia fuori produzione.
(Giorni dopo ho scoperto dal sito di Clinique che quello che mi ha detto la commessa era una balla pazzesca e che il kajal è ancora in vendita, in tutto il suo splendore).
"Però guarda" continua la commessa "anche questo prodotto è molto buono, funziona perfettamente per l'interno occhi. Si chiama Le Crayon Khôl. Costicchia un pochino però sai, la qualità si paga".
Dire una cosa del genere a me è praticamente sfondare una porta aperta. Mi mostra il tratto del prodotto, mi sembra buono, sborso quello che devo sborsare e me ne vado a casa con qualche dubbio.
Il giorno dopo provo questo prodotto. Lo metto all'interno occhi. 
Non fa nero, se non per un'incertissima linea sbiadita.
Avrò gli occhi un po' umidi? Controllo. No, tutto regolare. Forse è il caso di rifargli la punta.
Lo rimetto. Finalmente una riga nera. Sembra buono, dai.
Dopo un po' IL FOTTUTO DISASTRO.
Lacrimazione e strane cose fluttuanti NELL'OCCHIO. Mi guardo allo specchio e c'erano delle SCIE NERE sulla superficie dei miei occhi, lasciate dal prodotto.
Avrei voluto farvi una foto ma non si vedeva bene quello che stava succedendo. Praticamente il prodotto ha lasciato delle scie di colore nero sulla superficie dell'occhio. Mi sono anche un po' spaventata perché quando quelle scie di nero mi passavano sopra l'iride (perché a ogni battito di palpebra si spostavano) vedevo leggermente appannato.
COS'è QUESTA MERDA.
Tra l'altro ho visto che in rete gode di recensioni buonissime, quindi a quel punto i casi sono due: 1.  ho un problema io agli occhi (vi ricordo che sono almeno 10 anni che metto la matita interno occhi, mai avuto problemi); 2. la commessa mi ha nuovamente mentito, e questo khôl non va affatto bene per l'interno occhi. 
Guardo sui siti di competenza e persino loro scrivono che va bene per l'interno occhi (persino il sito di Sephora, che non è proprio il blog di mia zia Ermelinda).
Magari sono l'unica a cui è capitata questa sfortuna, però seriamente: andate a investire i vostri soldi da qualche altre parte. Non è una questione di dare 20 euro per una matita (ne ho dati anche 30 per un rossetto di Chanel, proprio perché "la qualità si paga" e se un prodotto mi garantisce un certo risultato ben venga l'investimento) ma è questione che questo prodotto FA. SCHIFO.
Per quanto mi riguarda ho risolto la questione ordinando il mio kajal di Clinique direttamente dal sito. Ma sono incazzata come una biscia. Mai più un prodotto firmato Lancôme. M-A-I. 
Voi avete mai avuto modo di provarla? E se sì come vi siete trovate?
Fatemelo sapere con un commento qui sotto!
Baci,
-Ste

7 commenti:

  1. Lancome a me piace molto come marchio in generale, per le matite però non saprei dire non ne ho mai comprate, peccato tu abbia avuto tutta 'sta disavventura!

    La Flò ♥ blog

    RispondiElimina
  2. Ero indecisa se comprare quell'eyeliner da Kiko, grazie per il consiglio!
    Baci,
    Marina
    http://www.maridress.it

    RispondiElimina
  3. Ciao Stefania! Alla review sul khol della Lancome sono morta, ma capisco benissimo la delusione guarda c'è un prodotto simile della Maybelline (packaging giallo ed automatica), funge benissimo ed è low cost!:P Per l'eyeliner di Kiko invece io non mi sono trovata molto bene sai :/ Un bacione e buon lunedì!:*

    RispondiElimina
  4. I will like to try this brand nice beauty pencil.

    RispondiElimina
  5. La matita Kiko che uso da qualche anno, si stende bene e ha una buona durata, per ora preferisco spendere poco per i cosmetici proprio perché non sempre il prezzo alto è sinonimo di qualità.

    La guida completa ai trend A/I 2015-16
    lb-lc fashion and lifestyle blog
    Bloglovin'|Google+

    RispondiElimina
  6. Guarda a me invece piace questa matita della Lancome e (putroppo) non mi pagano per dirlo :)) è vero però che io non la metto mai all interno, solo sulle palpebre...

    Bella Pummarola

    RispondiElimina
  7. Mamma mia terribile!!! Per fortuna non ho mai provato nessun prodotto Lancome ! x

    www.aishettina.blogspot.it

    RispondiElimina

Grazie per la visita e il commento!