Just mine! - Rivoluzione di (e in) costume

Buon pomeriggio!
Da circa una settimana siamo entrati ufficialmente nella stagione estiva, questo vuol dire principalmente mare, sole, gelato, tramonti in spiaggia, giornate lunghe, camminate e cene all'aperto.
Una scelta importante è ovviamente quella del costume da bagno ed è di una campagna speciale legata al beachwear che parleremo oggi.
Il titolo stesso, gioco di parole voluto con lo slogan di questa bella iniziativa, è indicativo di quanto andremo a vedere.
Sul blog ci piace spaziare molto, fare articoli non banali, parlare di iniziative di solidarietà, scoprire nuovi brand e cercare di far conoscere il più possibile il made in Italy.
Per quanto mi riguarda, da cinque anni ad oggi ho sempre cercato di sdoganare delle barriere e sradicare dei pregiudizi che purtroppo ancora oggi popolano il mondo della moda.
Vi ricorderete quando vi ho raccontato di modelle magrissime scartate ai casting perché considerate grasse, vi ho parlato di campagne pubblicitarie che promuovevano l'anoressia, di noti fotografi accusati di abusare delle modelle e tutto questo l'ho fatto sempre mettendoci la faccia ed esponendomi in prima persona.
Bene, oggi nuovamente voglio portarvi a riflettere e per fare questo vi parlo di una rivolta che porta un messaggio positivo: siamo tutti diversi ed è questa la vera ricchezza. Il centro di questa bella rivoluzione si trova a Bellinzago Novarese  ed è qui che il gruppo di volontariato "Quelli del sabato" ha lanciato la campagna "Just Mine! Rivoluzione di costume" in collaborazione con Justmine, azienda di beachwear made in Italy.
Il progetto ha coinvolto nove donne diversamente abili tra i 25 e i 60 anni facenti parte dell'associazione e che hanno creato costumi da bagno rivisitando nove modelli della collezione estate 2016. Ognuna di loro ha inizialmente creato un bozzetto su carta, sperimentando con colori, tessuti e campioni, infine l'azienda Justmine ha riportato su stoffa i nove pezzi unici su misura.
Non solo, ognuna di queste donne creative ha poi partecipato alla campagna pubblicitaria che porta il messaggio: il bello di essere diverse, il bello di essere uniche.
Ogni scatto dello shooting ritrae tre donne: una modella professionista, quindi la moda per eccellenza; una ragazza dell'associazione, quindi la stilista dallo sguardo unico; una non modella, quindi la clientela. Tre modi diversi di interpretare e vivere la moda.
Inutile dire che questa campagna non mi ha lasciata indifferente, è proprio bello il modo in cui è stata creata, la delicatezza con cui ci si è avvicinati, il messaggio che si vuole trasmettere, oltre all'ironia e all'originalità.
Si entra nel mondo della moda ma lo si fa con un'altra chiave, allontanandosi dai soliti clichè, dalle bellezze stereotipate. La diversità è un valore, qualcosa che aggiunge, non qualcosa che toglie. La diversità non è un qualcosa che ci porta a discriminare, ad escludere, ma anzi dovrebbe portare a socializzare e integrare nella società. La diversità è unicità e i pregiudizi vanno sconfitti.
Tutti possiamo partecipare a questa rivoluzione, basterà pubblicare una nostra foto in costume su Facebook o Instagram accompagnata dagli hashtag #rivoluzionedicostume e #justmine. Entro il 31 agosto verrà scelta l'immagine più originale e la vincitrice sarà la decima protagonista di questa bella campagna.
E voi cosa ne pensate di questa bella iniziativa? Fatemelo sapere con un commento!
*Sara

4 commenti:

  1. Mi piace tantissimo questa campagna, bello davvero il mood.... una iniziativa coinvolgente!
    Kisses, Paola.

    Expressyourself

    My Facebook

    My Instagram

    RispondiElimina
  2. Ciao Saretta!
    Come sempre proponi articoli interessanti e che fanno riflettere! :)
    Ti dico subito che a me questa iniziativa è piaciuta tantissimo, non tanto per l'originalità dell'idea (che hanno già tentato di portare avanti diverse volte in diversi campi), quanto per come è stata sviluppata: nelle foto le tre ragazze stanno benissimo insieme, la modella non spicca sulle altre con quell'effetto "accontentatevi di come siete che tanto strafighe come me non lo sarete mai" che mi è capitato di vedere in altre campagne, ma ognuna sta bene nella propra fisicità senza sovrastare le altre! Credo che sia questo il messaggio più importante!
    L'unica cosa che un pò mi disturba sono i tatuaggi, non che abbia nulla contro i tatuaggi, ma in un contesto così fresco e femminile trovo che stonino un pò...
    In ogni caso è una bellissima iniziativa! :)
    Baci!
    S
    http://s-fashion-avenue.blogspot.it

    RispondiElimina
  3. Non conoscevo questa campagna! Bellissima iniziativa!


    http://hungrycaramella.blogspot.it/

    RispondiElimina
  4. Il mood è splendido, bellissima questa campagna!
    Alessia
    Thechilicool

    RispondiElimina

Grazie per la visita e il commento!