Lovy Bag by Trussardi!

Buongiorno e ben ritrovati sul blog!
Finite le mie personali polemiche su Miss Italia, oggi si torna al normale calendario dei post.
In questo articolo volevo approfondire una tematica già accennata da Sara nell'Edicola di TDM di giugno: trattasi del nuovo must have per l'autunno inverno 16/17, ovvero la Lovy Bag di Trussardi.


Lovy Bag è in puro vitello tresor rigato, lavorato in modo integralmente artigianale, e presenta il dettaglio del fermaglio a forma di Levriero in metallo dorato (simbolo caro alla casa di moda). La borsa rientra nella categoria "a mano", si presenta rigida e la forma è a trapezio. Disponibile in vari colori, il prezzo è di euro 490,00.


Lovy Bag è ulteriormente balzata all'attenzione per la singolare scelta della testimonial: Michelle Hunziker.
Che effettivamente è la moglie di Tomaso Trussardi.
E mentre il web è infiammato da commenti quali "tutto in famiglia"; "raccomandata"; "piove sul bagnato"; "un'azienda a conduzione famigliare", io voglio andare controcorrente e dare un diverso punto di vista.
Michelle Hunkizer, prima di essere moglie di Trussardi, è stata (ed è tuttora) un conduttrice, attrice, cantante, show girl simpatica senza mai essere volgare. 
A ciò si aggiunge la bellezza fresca e l'eleganza naturale di Michelle: questo motivo già basterebbe a candidarla come testimonial ideale per una borsa che cerca di rilanciare l'eleganza senza pomposità.
Già in passato alcuni stilisti hanno usato i propri compagni o parenti per promuovere i loro prodotti: come mai, allora, tutto questo livore?
Io giustifico - in parte - questo generale sentimento d'antipatia a causa della (non troppo) recente polemica sulla conduzione di X-Factor a Aurora Ramazzotti, figlia di Michelle. Anche in quel caso sono piovute critiche per presunte raccomandazioni, ma questo campo è proprio diverso.


E infine, mi metto nei panni di Tomaso Trussardi. Certo, probabilmente la scelta della moglie come testimonial è stata influenzata dal loro rapporto, ma voi non avreste fatto lo stesso?
Voglio dire, io farei fare il testimonial al mio fidanzato per tutto ciò che c'è di bello nel mondo. 


Tralasciando quindi le varie polemiche sterili, ecco quindi la carrellata di Lovy Bags in diversi colori!










Anche in questo caso, i social si sono rivelati fondamentali per la pubblicità dell'accessorio.
Alcune donne (le "Lovy Lovers") hanno creato un accostamento per colore della Lovy Bag ad alcune città e ad alcune fasce orarie. Ecco che cosa hanno proposto:

Milano

Londra

Barcellona

New York


Lo ammetto: le Lovy bag mi piacciono tutte. Ma ce n'è una che mi piace in particolare e - neanche a dirlo - è il modello accostato a Parigi. Ed è pure rosa!


E voi cosa ne pensate di questa borsa? Qual è il vostro colore preferito?
Fatemelo sapere con un commento qui sotto!
Baci,
-Ste

3 commenti:

  1. molto carine..mi piace quella verde acqua
    baci

    RispondiElimina
  2. Devo dire che come modello mi piace, però mi sembra un po' troppo seriosa e "da signora". Concordo sulle polemiche sterili, anche io se avessi un fidanzato bellissimo lo sceglierei come testimonial! Meglio la Hunziker, che come dici tu è fresca ed elegante, piuttosto che Belen, senza dubbio.

    RispondiElimina
  3. molto belle e lei be... meravigliosa!

    RispondiElimina

Grazie per la visita e il commento!