New: Chanel n°5 L'Eau

Buon pomeriggio e ben ritrovati sul blog!
Settembre è passato creando non pochi danni ma regalando sicuramente delle grosse novità.
La prima fra tutte è l'arrivo dell'attesissima "reinvenzione" del cavallo di battaglia delle profumeria Chanel: il n. 5, storico profumo della maison.
Chanel n. 5 è una garanzia, un'icona, un simbolo (nonché mio profumo preferito - faccio persino la collezione delle boccette vuote, per dire come sto messa). Se vi foste persi l'argomento, vi lascio il link al post di Sara di qualche anno fa, che tratta - tra le altre cose - del ruolo avuto dal n° 5 tradizionale nella storia della profumeria.
Arriviamo dunque al punto: Chanel n° 5 l'Eau, ovvero la new entry della profumeria della maison, creato e concepito come variante "gggiovane e fresca" dell'iconico n°5. 

Chanel n° 5 L'Eau - a partire da euro 87,00

Brevi indicazioni spicciole: Chanel n°5 L'Eau non è assolutamente Chanel n° 5 Eau Premiére. Sono proprio due fragranze completamente diverse, le quali si differenziano a loro volta dal n° 5 tradizionale.
Eau Premiére è stato lanciato il 5 maggio 2015 (l'anno scorso) e aveva come testimonial la bellissima Gisele Bundchen. 
Si presenta con un bouquet fresco dalle note cipriate, decisamente molto meno penetrante nel n° 5 classico.



Per quanto riguarda L'Eau, siamo davanti ad uno stile diverso rispetto a Eau Premiére.
Il cuore del profumo è composto da rosa, gelsomino, ylang ylang, agrumi, vetiver e note intense di muschio. La composizione, quindi, è molto più simile al tradizionale Chanel n° 5 rispetto a Eau Premiére.
La testimonial del profumo è Lily-Rose Depp, musa che incarna perfettamente lo spirito di questa nuova variante del profumo: giovane, fresco, avvolgente.


La campagna pubblicitaria è basata sul concetto "You know me - you don't". Con uno sguardo furbo e ammiccante, Lily-Rose si mostra sfuggente. Lo scopo comunicativo è chiaro: riuscire ad esprimere che il tradizionale Chanel n°5, nel modo in cui lo conosciamo da sempre, risulta essere un illusione - e verremo stupiti da quello che la fragranza ha in serbo per noi. 



Il profumo ha un bouquet floreale abbastanza corposo, uno degli ingredienti principali è, per l'appunto, la rosa. 
Queste sono le foto che Lily-Rose ha pubblicato su Instagram in occasione degli shooting per L'Eau.



Sarò sincera: io sono legata al n° 5 tradizionale e a tutto ciò che comporta. Avevo storto il naso quando era uscito Eau Premiére, ho odiato quando il testimonial del profumo è diventato Brad Pitt (e tuttora mi chiedo che diamine c'entri) e inizialmente ero perplessa per l'uscita di L'Eau.
Dopo qualche settimana, però, un po' mi sono ricreduta: il n° 5 tradizionale è un profumo davvero complesso, maturo, che viene amato con il trascorrere del tempo (un po' come l'amore dell'età adulta, se vogliamo). 
L'idea di creare una variante più giovanile e fresca potrebbe avvicinare le ragazze giovani alla profumeria Chanel. E quindi, perché no?

E voi cosa ne pensate di questo profumo? Avete già avuto modo di sentirlo?
Fatemelo sapere con un commento qui sotto!
Baci,
-Ste

1 commento:

Grazie per la visita e il commento!